menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Serie C, Perugia-Modena 3-0: il Grifo fa sul serio e ora spaventa il Padova

I biancorossi sbagliano due rigori con Burrai e Moscati ma vincono al Curi il big-match della 27ª giornata del girone B coi gol di Elia, Favalli e Murano: secondo posto per la squadra di Caserta, che tallona la capolista

Il Perugia fa sul serio e se ne accorge il Modena, battuto 3-0 nel big-match della 27ª giornata del girone B di Serie B. Un Grifo micidiale in contropiede, capace di sbagliare due rigori (con Burrai e Moscati) ma di segnare comunque tre gol in poco più di un'ora a una squadra che si era presentata al Curi con la miglior difesa della categoria e ne aveva incassati appena 3 nelle 26 gare precedenti. Una vittoria pesante per la squadra di Caserta, la quinta di fila (e ottava nella striscia di 9 risultati utili consecutivi), che scavalca così al secondo posto proprio gli emiliani (ora a -2) e si porta a due punti dalla capolista Padova, impegnata domani in casa col Cesena e che al momento ha giocato una gara in più dei grifoni.

Angella 'applaude' Caserta: "Fulignati e Falzerano decisivi"

LE SCELTE - Cinque i cambi nel Grifo di Caserta rispetto al match vinto a Pesaro dove c'erano Crialese e Kouan, oggi squalificati: in difesa rientra Sgarbi al centro vicino ad Angella mentre a sinistra c'è Favalli, in mediana Burrai si riprende il posto in regia e con il riconfermato Moscati si rivede Sounas mentre in attacco Melchiorri titolare e Bianchimano in panchina con Vano, Murano e Minesso. Sull'altro fronte Mignani, orfano solo dello squalificato Prezioso e dell'infortunato Pierini, sceglie il 4-3-1-2 con Tulissi dietro alle punte Spagnoli e Luppi con il perugino (ed ex Ternana) Scappini in panchina.

Caserta non si accontenta: "Questo Grifo può crescere ancora"

SUBITO ELIA - Primo tempo ricco di emozioni al Curi, dove il Modena spaventa subito il Perugia in avvio con una conclusione a giro fuori di Luppi e un colpo di testa di Castiglia, che su cross di Mattioli sceglie bene il tempo dello stacco ma non inquadra la porta. Approccio sbagliato dei Grifoni? O forse un copione studiato da Caserta, che dà campo agli avversari per sfruttare gli spazi in ripartenza, come al 9' quando Melchiorri orchestra la ripartenza di Falzerano e poi, sul cross basso dalla destra di Elia arriva Moscati che calcia di sinistro trovando però la deviazione in corner del portiere Gagno. Stessa trama ma con esito migliore cinque minuti dopo, quando su un corner a favore il Modena lascia un'autostrada a Falzerano: galoppata di 40 metri e verticalizzazione per Melchiorri, che con il portiere in uscita consegna ad Elia una palla solo da spingere in rete. Gli emiliani provano a reagire ma Fulignati è attento sul rasoterra dal limite di Spagnoli (23') che poco, sugli sviluppi di un corner, vede Melchiorri respingere sulla linea la sua conclusione.

Serie C, girone B: risultati, classifica e prossimi turni

RIGORI 'STREGATI' - Fa male invece il Grifo ogni volta che trova spazi per il contropiede ed è così che arrivano due calci di rigore in pochi minuti, uno per trattenuta su Elia e un altro per fallo su Melchiorri, ma prima Burrai (34') e poi Moscati (38') si fanno ipnotizzare da Gagno che tiene i suoi in partita. Con l'avversario alle corde il Perugia però non rallenta e prima del riposo arriva il raddoppio: verticalizzazione di Elia per Melchiorri sulla destra, cross basso sul secondo palo e sinistro di Favalli con Zaro che respinge la palla quando però, secondo l'assistente dell'arbitro, aveva già varcato la linea. La strada ora è in discesa per la squadra di Caserta, che nella ripresa risponde alla prevedibile (ma sterile) reazione del Modena gestendo le energie: fuori Burrai e Melchiorri, dentro Di Noia e Murano.

Il calendario del Grifo (recuperi compresi) fino alla fine del campionato

TRIS SERVITO - Ed è proprio quest'ultimo, due minuti dopo il suo ingresso a far calare con mezz'ora di anticipo il sipario sul match: Zaro superato in velocità, ingresso in area e palla all'incrocio. L'ultima fase del match viene giocata in 'controllo' dal Perugia e nella festa biancorossa c'è spazio anche per Minesso, Rosi e Vanbaleghem, dentro nel finale al posto di Falzerano, Elia e Sounas. Finisce 3-0 per il Perugia che però non ha troppo tempo per godersi questo successo, perché sarà nuovamente di scena tra tre giorni (martedì 2 marzo) al Curi contro la Sambenedettese e poi domenica (7 marzo) sul campo della capolista Padova.

Perugia-Modena 3-0

IL TABELLINO:

PERUGIA (4-3-2-1): Fulignati; Cancellotti, Sgarbi, Angella, Favalli; Sounas (35' st Vanbaleghem), Burrai (18' st Di Noia), Moscati; Elia (35' st Rosi), Falzerano (29' st Minesso); Melchiorri (18' st Murano). A disp.: Bocci, Minelli, Monaco, Negro, Lunghi, Bianchimano, Vano. All. Fabio Caserta

MODENA (4-3-1-2): Gagno; Mattioli (26' st Bearzotti), Zaro, Pergreffi, Mignanelli (26' st Varutti); Muroni (26' st De Santis), Gerli, Castiglia; Tulissi (33' st Scappini); Spagnoli, Luppi (16' st Sodinha). A disp.: Narciso, Chiossi, Gobbi, Ingegneri, Corradi, Davì, Vaccari, Corradi. All. Michele Mignani

ARBITRO: Luca Zufferli di Udine

MARCATORI: 14' pt Elia (P), 42' pt Favalli (P), 20' st Murano (P)

NOTE: Ammoniti: Cancellotti (P); Pergreffi, Castiglia, Mignanelli, Zaro (M). Al 34'pt Burrai (P) ha sbagliato un calcio di rigore (parata di Gagno); al 38' pt Moscati (P) ha sbagliato un calcio di rigore (parata di Gagno)

Continua a leggere per la cronaca 'live' >>>

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento