menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio Ramazzano, il Governo invia sottosegretari dell'Interno a Perugia

Sabato 10 marzo i sottosegretari all'Interno, Carlo De Stefano e Giovanni Ferrara presiederanno in Prefettura a Perugia, una riunione tecnica di coordinamento Provinciale per la sicurezza

La sicurezza della città di Perugia diventa un tema di interesse nazionale e governativo, dopo la rapina di Ramazzano, durante la quale il 38enne Luca Rosi ha perso la vita, freddato dai rapinatori a colpi di pistola.

Infatti, d'intesa con il ministro dell'Interno, Annamaria Cancellieri, i sottosegretari all'Interno, Carlo De Stefano e Giovanni Ferrara, sabato 10 marzo alle ore 11, presiederanno in Prefettura, una Riunione tecnica di Coordinamento Provinciale Interforze per fare il punto sullo stato della sicurezza alla luce dei recenti episodi di violenza e crimine. 

Il video dello sfogo di Mary contro la banda.

Alla riunione saranno presenti, oltre al Prefetto di Perugia, Enrico Laudanna, i vertici provinciali delle Forze dell'ordine e della Magistratura e il Vice capo della Polizia e Direttore della Polizia Criminale, Francesco Cirillo. Al termine, seguirà un incontro con la stampa. Questo è quanto ha comunicato con una nota, il Viminale.

Nel frattempo all'ospedale di Perugia è stata allestita la camera ardente per Luca, dove resterà fino a giovedì quando ci saranno i funerali presieduti da diverse autorità locali e nazionali e alla presenza di Mons. Bassetti.

Nel frattempo, proseguono le indagini alla ricerca dei responsabili e il sindaco Boccali ha proclamato per domani il lutto cittadino, mentre sono trapelati i primi risultati dell'autopsia sul corpo di Rosi.

Guarda il video delle indagini e il racconto del padre a Sky Tg24.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Linfoma di Hodgkin, nuova terapia di precisione contro il tumore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento