Sport

Perugia in C, tanti grifoni verso il 'ripescaggio'. E i tifosi non perdonano Oddo e Santopadre

Quasi tutti i biancorossi retrocessi sul campo sono corteggiati da squadre di B, mentre il popolo biancorosso 'replica' sui social al nuovo tecnico del Pescara e gli ultras espongono un nuovo striscione contro il presidente

Le scorie dell'amara retrocessione in Serie C non sono state ancora del tutto eliminate, ma il Grifo ha iniziato con il raduno di ieri la nuova stagione a caccia dell'immediata risalita in quella B persa ai rigori nei playout contro il Pescara. Una B in cui potrebbe paradossalmente essere però 'ripescato' quasi per intero lo stesso Perugia incapace di conquistare la salvezza sul campo. Sono tanti infatti i grifoni corteggiati da squadre cadette e pronti a salire sulle rispettive 'scialuppe di salvataggio' dopo il naufragio della nave biancorossa.

Il primo a partire sarà probabilmente Buonaiuto, a un passo dalla Cremonese e nemmeno inserito dal club nella lista dei 25 calciatori che si sono sottoposti ai tamponi per il Covid. A seguire a ruota il fantasista saranno poi Gyomber, in questi giorni impegnato con la nazionale della Slovacchia e vicino alla Salernitana, e il perugino Falcinelli che dopo il prestito è rientrato al Bologna ed è pronto ad accettare l'offerta della Reggina, in pressing anche sul terzino biancorossa Di Chiara e interessata a Carraro (che come Capone è rientrato all'Atalanta dopo il prestito in Umbria). L'altra neo promossa Reggiana pensa invece al difensore Sgarbi, il Vicenza tenta Melchiorri mentre sirene dall'estero risuonano per Dragomir (il QPR Inghilterra) e Kouan (Metz e Valenciennes in Francia).

VIDEO Grifo, la prima conferenza stampa di Caserta: "Voglio le maglie sudate"

Di certo non resterà in B il contestatissimo bomber Iemmello, che dopo prestito tornerà nel Benevento neo promosso in A per ripartire di nuovo poi in una delle tante squadre di B che lo cercano. Tra queste c'è anche il Pescara che pensa anche a Sgarbi, Falasco e Falzerano e proprio oggi (martedì 1 settembre) ha presentato il nuovo tecnico Massimo Oddo. L'ormai ex timoniere del Grifo, che torna così ad allenare nella sua città, ha smentito categoricamente un accordo precedente con il club abruzzese e si è detto pronto a querelare chi sosterrà il contrario. 

Una precisazione che non ha comunque placato la rabbia dei tifosi perugini, tornati a sfogarsi pesantemente sui social contro di lui: "Se stavi zitto era meglio" una delle repliche più 'gentili', mentre al Curi gli ultras della Curva Nord hanno esposto un nuovo striscione contro il presidente ("Senza dignità né vergogna, tu complice e carogna: Santopadre vattene").

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perugia in C, tanti grifoni verso il 'ripescaggio'. E i tifosi non perdonano Oddo e Santopadre

PerugiaToday è in caricamento