menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Legnago Salus-Perugia, la vigilia di Caserta: "Grifo, ora non cambiare"

Il tecnico biancorosso fiducioso prima della trasferta sul campo degli imbattuti veneti: "Contro la Fermana ho visto lo spirito giusto, che dovrà accompagnarci fino alla fine. Il 3-5-2? Se ai ragazzi dà sicurezza..."

Rialzatosi dalla crisi battendo la Fermana al Curi dopo i ko incassati con il Cesena e a Mantova, il Perugia sarà di scena domani (mercoledì 21 ottobre, ore 18.30) sul campo dell'imbattuto Legnago. Poco tempo per preparare la trasferta veneta e una prima 'mini' emergenza dovuta all'assenza di tre infortunati. "Kouan (distorsione al ginocchio, ndr) deve fare altri esami per capire l'entità del problema - spiega il tecnico Fabio Caserta alla vigilia -, Burrai ha avuto un problemino muscolare mentre Minesso ha iniziato la fase di recupero: spero di riaverli presto a disposizione. Abbiamo avuto poco tempo per preparare questa partita ma purtroppo questo è il calendario, nelle difficoltà dobiamo dare tutti qualcosa in più".

Perugia-Fermana 2-0, le pagelle del Grifo: Caserta con la sciabola, Elia da paura

Probabilmente ancora con il 3-5-2 visto nell'ultimo match: "Il sistema ci ha dato dei vantaggi, se la squadra lo interpreta bene e i ragazzi hanno sicurezzze non vedo perché cambiare, anche se io di solito non gioco con la difesa a tre. Poi qualche accorgimento ci può sempre stare in base all'avversaria e non dobbiamo mentalizzarci su un unico modulo. La cosa fondamentale è non sbagliare approccio, come con la Fermana dovremo essere concentrati dal primo all'ultimo minuto e cattivi su ogni palla".

In cabina di regia dovrebbe esserci ancora Moscati: "Mi è piaciuto - dice Caserta - ha dimostrato che quando sai giocare a calcio non conta il ruolo e anche contro il Fano, da terzino, aveva fatto una buonissima partita. È un calciatore molto duttie e utile a questa squadra, ci dà tanta esperienza e personalità. Valuterò oggi se riproporlo ancora in quella posizione, anche se non è il suo ruolo naturale". Qualche avvicendamento potrebbe comunque arrivare: "Valuterò chi ha recuperato dall'ultima partita e ragionerò anche in basa alla prossima gara. È logico che tra domani e domenica prossima qualche cambio dovrò farlo".

Grifo, da oggi c'è un'avversario speciale: Camplone nuovo tecnico dell'Arezzo

La speranza è quella di ottenere un risultato che alimenti la ritrovata fiducia: "Nell'ultima settimana abbiamo lavorato molto e anche parlato dei problemi da risolvere, ci siamo calato nella mentalità della C che è un campionato difficile. Anche col Legnago sarà dura, sono imbattutti e hanno pareggiato a Padova dopo aver battuto la Triestina, due tra le favorite. Giocano bene e corrono tanto, servirà una grande prestazione. Voglio lo stesso spirito visto con la Fermana che, al di là del risultato, dovrà accomnpagnarci da qui alla fine".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Linfoma di Hodgkin, nuova terapia di precisione contro il tumore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento