menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Volley Superlega, Civitanova-Perugia 2-3: la Sir Safety blinda la vetta e vince la regular-season

Successo al tie-break con brivido per i bianconeri, che si vedono annullare un match point dal video check ma poi chiudono con un ace di Ricci: ko di Coppa Italia vendicato e playoff da primi della classe

Successo al tie-break con brivido per la Sir Safety Perugia che vendica il ko di domenica scorsa nella finale di Coppa Italia, espugnando il campo di una Lube Civitanova ora a -4 dai bianconeri quando manca solo un turno della regular-season. Vetta blindata dunque e playoff da prima della classe per la squadra di Heynen (vittoriosa in entrambi gli scontri diretti di Superlega), che ha chiuso la partita con un ace di Ricci dopo che un primo match point le era stato annullato dal video check per un invasione di Plotnytskyi. Un successo pesante, che renderà ininfluente ai fini della classifica la sfida contro Monza in programma sabato (6 febbraio) al PalaBarton.

Civitanova-Perugia 2-3, festa bianconera: "Riscattato il ko di Coppa"

LA GARA - Serviva un segnale dopo Bologna ed il segnale arriva forte in casa bianconera. Pur con alti e bassi, i Block Devils ritrovano gioco, entusiasmo, convinzione e cuore contro l’avversario più difficile e dopo una partita vissuta a più riprese in rincorsa con la squadra di Heynen che però ha avuto il grande merito, oltre a crescere palla dopo palla sotto il profilo del gioco, di non mollare mai. Sotto prima 1-0 e poi 2-1, Perugia non si è persa d’animo, ha saputo capovolgere più volte l’inerzia, ha trovato una giornata eccellente in ricezione, al cospetto di una batteria di battitori formidabile come quella avversaria, e soprattutto è stata capace di aver pazienza negli scambi lunghi e di trovare soluzioni alternative per scalfire il muro-difesa di Civitanova. L’ace di Ricci (eccellente il suo ingresso dalla panchina) ha sugellato il match con tutta la squadra abbracciata al centro del campo a festeggiare.

Civitanova-Perugia 2-3: la cronaca della partita

SUPER LEON - È Leon l’Mvp della sfida. Il numero 9 bianconero mette a terra 29 palloni, ma soprattutto piazza il break dalla battuta (4 ace) che fa allungare i suoi nel quarto cruciale set. Ma tutta la squadra (stasera Heynen ha utilizzato quasi l’intera rosa) porta il suo mattoncino alla causa con citazione d’obbligo, oltre che per i senatori Travica e Colaci che non perdono mai la rotta, per un eccellente Plotnytskyi. Il mancino ucraino ne mette 15, risolve tante situazioni complicate, tiene alla grandissima in ricezione e trova turni importanti dai nove metri. Chiuso dunque il discorso per il primo posto, la Sir è attesa ora sabato dall’ultimo turno in casa con Monza, ininfluente in termini di classifica, e soprattutto dalla bolla di Champions del 9-11 febbraio al PalaBarton per cercare il pass per i quarti di finale.

IL TABELLINO:

Civitanova-Perugia 2-3 (25-21, 23-25, 25-23, 20-25, 14-16)

CUCINE LUBE CIVITANOVA: De Cecco 1, Rychlicki 14, Simon 10, Anzani 10, Leal 20, Juantorena 22, Balaso (libero), Kovar 1, Marchisio, Yant 1, Hadrava, Falaschi. N.e.: Larizza (libero), Diamantini. All. De Giorgi, vice all. Giolito.

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: Travica 3, Ter Horst 12, Russo 1, Solè 12, Leon 29, Plotnytskyi 15, Colaci (libero), Piccinelli, Ricci 7, Zimmermann, Atanasijevic 4, Vernon-Evans. N.e.: Biglino (libero), Sossenheimer. All. Heynen, vice all Fontana.

Arbitri: Massimo Florian - Umberto Zanussi

LE CIFRE - Civitanova: 16 b.s., 6 ace, 44% ric. pos., 20% ric. prf., 49% att., 8 muri. Perugia: 15 b.s., 7 ace, 58% ric. pos., 35% ric. prf., 49% att., 8 muri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento