rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Calcio Pian di Massiano

Calcio serie B, Castori crede nel suo Perugia: "Nessuna sudditanza verso il Venezia"

I lagunari stanno beneficiando della cura Vanoli, ma non si potranno più fare calcoli. Il tecnico biancorosso ritrova Di Carmine ma non avrà Beghetto e Matos

Dall'arrivo di Paolo Vanoli il Venezia ha cambiato marcia, portandosi quasi fuori dalla mischia. Malgrado questo per il Perugia non può fare calcoli e dovrà percorrere solo una strada, quella dei tre punti. In settimana il gruppo ha fatto quadrato, ma ciò che conterà come sempre è il risultato finale. Da raggiungere senza poter contare su Ryder Matos, che pare si sia fatto male sullo stesso gomito operato (ma di certo non sarebbe stato convocato) e, ultimo in ordine di tempo, Andrea Beghetto, che ieri (solo oggi ne siamo venuti a conoscenza e per motivi non certamente dipendenti dalla nostra volontà) ha rimediato un problema muscolare. In compenso ci sarà Samuel Di Carmine, sperando che si riveli un'arma importante (dall'inizio o a partita in corso non è dato saperlo) per scardinare il muro lagunare. Fabrizio Castori alla vigilia chiede coraggio, ancor di più di quello esibito fino ad ora.

RISPETTO MA NON PAURA - Dieci punti in quattro gare è il ruolino di marcia dei veneti, ma sarà vietato fare calcoli: "Affrontiamo una squadra forte, in un momento positivo - dice senza mezzi termini il tecnico - Ne conosciamo il valore e lo rispettiamo. Non postumo permetterci di fare errori di sudditanza nei confronti degli vìavversari, abbiamo bisogno dei 3 punti, aggredire, ci servono come il pane. Se è la partita più delicata? Non la si deve enfatizzare, ogni partita rappresenta ultima spiaggia, arriviamo in buone condizioni di forza, sarà una partita tirata e combattuta tra due squadre in salute". 

INFERMERIA E NON SOLO - Questo il quadro degli infortunati e assenti per altre ragioni: "Paz è squalificato, Beghetto e Matos non sono convocabili perché hanno avuto dei contrattempi. Chi entrerà in campo lo farà nella maniera giusta. Di Carmine? E’ convocato, ha recuperato dall’infortunio, si vedrà domani se giocherà dall’inizio o meno".

QUALITA' NECESSARIE - In questi momenti la cattiveria agonistica è imprescindibile: "C'è cuore e anima che rappresentano uno spirito mai domo. La squadra da un po' di tempo ha capito il momento". A Cagliari si è vista una mediana più di corsa e di palleggio: "Cosa serve tra queste due cose? Chi non corre non gioca, il ritmo è la prima qualità che scelgo. Non è che Bartolomei non lo avesse, ho optato per un cambio sul piano della condizione".

A SINISTRA SCELTA OBBLIGATA - Data la squalifica di Paz e l'indisponibilità di Beghetto è probabile che venga rispolverato Lisi: "E' un giocatore da cui ci si aspetta di più. È partito bene poi ha avuto degli infortuni. Se toccherà a lui si farà trovare pronto". 

PRIMI ACQUISTI DI GENNAIO - Si tratta di Struna e Matos: "Sono giocatori importanti per questa squadra, averli o non averli non è la stessa cosa. Di certo miglioreranno la qualità dell'organico". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio serie B, Castori crede nel suo Perugia: "Nessuna sudditanza verso il Venezia"

PerugiaToday è in caricamento