rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Politica

Umbria e futuro | La Regione chiama l'Enel per “Hydrogen Valleys” dell'Umbria: incontro a Roma, parte la collaborazione

Sul tavolo anche la questione Terni per creazione delle condizioni abilitanti affinché l’AST possa utilizzare energia rinnovabile a basso impatto inquinante

Due progetti per l'Umbria del futuro (prossimo) per una potenziale collaborazione per produrre energia pulita e utilizzare quella stessa energia per lo sviluppo e il futuro delle aziende del territorio. Con questo spirito la Presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, ha incontrato questa mattina a Roma i vertici di Enel. Durante la prima parte della riunione si è discusso, insieme al Presidente del Gruppo Arvedi, Giovanni Arvedi, e l’amministratore delegato dello stesso, Mario Caldonazzo, della creazione delle condizioni abilitanti affinché l’AST di Terni possa divenire un polo di riferimento per la concreta attuazione al piano industriale di decarbonizzazione, attraverso l’approvvigionamento di energia green e soluzioni sostenibili.

Nella seconda parte dell’incontro, la Presidente Tesei ha affrontato sia il tema della creazione del nuovo Polo idrogeno umbro a servizio delle imprese regionali, recuperando siti industriali dismessi, sia il tema dello sviluppo operativo delle comunità energetiche insieme a Gepafin, il tutto al fine di garantire ad imprese e famiglie umbre un futuro accesso all’energia pulita ad un costo vantaggioso, anche in considerazione del fatto che proprio l’Umbria, insieme ad altre 4 regioni italiane, vede la creazione delle “Hydrogen Valleys” come progetto bandiera del Pnrr.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Umbria e futuro | La Regione chiama l'Enel per “Hydrogen Valleys” dell'Umbria: incontro a Roma, parte la collaborazione

PerugiaToday è in caricamento