menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fare di Perugia una 'smart-city' per attrarre i turisti: il Comune punta ai fondi europei

Approvato dalla giunta un progetto per promuovere il turismo attraverso l'innovazione digitale, con cui partecipare al bando regionale nell'ambito del Por-FESR 2014-2020

Alla luce delle conseguenze provocate dall’emergenza sanitaria da Covid-19, è inevitabile per le città individuare nuove soluzioni di visita e promozione turistica e il Comune di Perugia punta forte sul digitale e sull'innovazione, cercando di accedere alle risorse messe a disposizione dal bando regionale pubblicato nell’ambito del fondo di cofinanziamento dell’offerta turistica e Programma operativo regionale del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2014-2020.

Legambiente e Touring Club esaltano l'Umbria: 14 mete e itinerari indimenticabili

Propio con questo obiettivo è nel pomeriggio di oggi (10 giugno), su proposta dell'assessore Gabriele Giottoli è stato approvato un innovativo progetto di valorizzazione turistica del territorio. Un progetto che si inserisce nell’ambito di una 'rivoluzione digitale' già in atto nel Capoluogo umbro ma mai come ora determinante al fine di favorire un effettivo rilancio del territorio attraverso la cosiddetta 'leva digitale': un linguaggio nuovo, in sostanza, in grado di offrire un’efficiente ed efficace fruibilità della 'smart-city' e delle sue ricchezze.

“Con questa iniziativa - sottolinea Gabriele Giottoli, assessore a Turismo, Marketing territoriale, Sviluppo economico e Perugia digitale - andiamo a velocizzare un progetto che avevamo già in mente di realizzare e su cui stavamo lavorando da tempo. Si tratta di un elemento di sviluppo integrato nella città intelligente che unisce nuove modalità esperienziali per turisti e cittadini in ambito outdoor al tracciamento dei movimenti utili allo sviluppo economico. Offriamo, quindi, tecnologie aperte al contributo di tutti gli 'stakeholders', associazioni e cittadini e disponibili per tutto il territorio andando anche oltre i confini comunali in modo da creare itinerari innovativi che ci consentano di valorizzare non solo la città, ma anche i borghi in quanto ricchi di cultura, arte ed enogastronomia”.

Turismo, la strategia funziona: "Su 'umbriatourism.it' un’impennata di accessi"

Una strategia di promozione turistica basata su alcuni punti chiave: creazione di sistemi di promozione e visita virtuale anche a distanza (marketing territoriale avanzato), creazione di infrastrutture informatiche avanzate, superamento del concetto di 'app-statica' in favore di sistemi dotati di intelligenza artificiale, integrazione dell’app con i servizi base e turistici attraverso lo strumento degli 'hyperlink', creazione di un oggetto originale, diverso e, quindi, non banale che susciti nel visitatore interesse e curiosità.

L’elemento centrale del progetto consiste di fatto nella realizzazione di una rete di itinerari culturali e tematici con l’obiettivo di rafforzare una visione nuova della città, migliorando l’attrattività di importanti beni storici e naturali; il tutto fruibile attraverso la creazione di un’applicazione (app) integrata e multimediale. La progettazione di questi itinerari, peraltro, sarà realizzata in stretta sinergia e partecipazione con le associazioni presenti sul territorio, ricomprendendo così in un unico strumento digitale, estremamente affidabile e sicuro, l’offerta turistica a 360 gradi della città.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento