menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Regione Umbria & Assunzioni - "Altro dirigente da assumere, altri 85mila euro da versare"

Il consigliere regionale Cirignoni torna a puntare il dito sulla maggioranza che governa la Regione Umbria per “le assunzioni di nuovi dirigenti regionali e impiegati che andranno ad appesantire la già mastodontica e costosa macchina burocratico-amministrativa”

La prima denuncia di una nuova assunzione è targata Cgil che aveva chiesto di evitare ulteriori dirigenti a disposizione della macchina pubblica, proprio nel periodo in cui si parla di 550 esuberi di dipendenti in Provincia di Perugia. Ora è tornato alla carica, postando tanto di delibera, l'ex leghista, ora al Misto, Gianluca Cirignoni che già aveva fatto esplodere un po' di polemiche sul web per il costo del vestiario del personale della Regione (183mila euro). Accuse respinte con tanto di replica, documenti e regolamenti da parte dell'assessore Bracco che ha ribadito la legittimità di quel provvedimento. 

“Grazie ad una determina tipica di un blitz di fine legislatura (n. 105 del 19 gennaio 2015) viene prevista l'assunzione di un nuovo dirigente a tempo determinato per l'incarico di responsabile dell'unità Organizzativa temporanea  'per la gestione della ricostruzione post-sisma e delle emergenze' presso la direzione programmazione innovazione e competitività dell'Umbria”.

Stiamo parlando di un contratto a tempo, per giunta in un settore cruciale per una regione che ha subito il sisma del 1997 e che resta altamente sismica. Per Cirignoni però si tratta del solito modello della sinistra attaccata al pubblico.  "Questo nuovo incarico dirigenziale temporaneo, ma di lunga durata (fino al 30 giugno 2018 salvo proroghe), dal costo annuo di oltre 84mila euro, senza considerare gli immancabili premi e i benefit vari". 

Nella nota-denuncia di Cirignoni questa nuova assunzione va ad aggiungersi all'altro incarico dirigenziale da oltre 84mila euro annui, contestato anche dai sindacati, che "la Giunta ha sfornato a fine anno, ed all'assunzione decisa con medesimo blitz di fine legislatura dall'Ufficio di presidenza del Consiglio regionale di due istruttori a tempo indeterminato; tutte assunzioni chiaramente elettorali fatte da chi invece dovrebbe astenersi dall'imbottire la pubblica amministrazione di personale, anche in considerazione del fatto che la Regione dovrà accollarsi gli esuberi della Provincia”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento