Mercoledì, 16 Giugno 2021
Attualità

Perugia 1416, la "golosa disfida" va ad Elena Bellaccini con la sua torta "Le chiavi di Braccio"

Ha avuto la meglio sulle altre due concorrenti finaliste: Priscilla Zucchini con il dolce “Turtam Rosarum”, arrivata al secondo posto, e Claudia Ciani con ben due proposte: “Meridiana” e “Mandorle in fiore”

Elena Bellaccini ha vinto con la sua torta “La chiave di Braccio” la quarta edizione del concorso gastronomico “La golosa disfida”, iniziativa, organizzata dall’associazione Perugia 1416 in collaborazione con l’Università dei sapori-centro internazionale di formazione e cultura dell’alimentazione, si è tenuta tra i tavoli del Bistrot in piazza Matteotti.

Elena Bellaccini ha preceduto le altre due concorrenti finaliste: Priscilla Zucchini con il dolce “Turtam Rosarum”, arrivata al secondo posto, e Claudia Ciani con ben due proposte: “Meridiana” e “Mandorle in fiore”. Tutte, comunque, molto apprezzate dalla giuria sia per il gusto che per l'appropriatezza dell’interpretazione della cucina dell'epoca.

I giurati, esperti del settore gastronomico, erano Maurizio Beccafichi, direttore marketing e sviluppo di Unisapori, Marilena Badolato, accademica dell’Accademia italiana della cucina referente Centro studi territoriali, e Miria Onesta foodblogger di “2 amiche in cucina”. I tre hanno valutato le torte sulla base di sette criteri: l’aderenza storica nell’utilizzo degli ingredienti, la presentazione del manufatto, la tradizione e innovazione, l’attualizzazione, la fruizione e commercializzazione, il food-cost, la degustazione armonica e l’intensità della percezione.

Nel ringraziare le partecipanti, la presidente dell'associazione, Teresa Severini, ha espresso grande apprezzamento per tutte le torte elaborate, particolarmente interessanti anche dal punto di vista decorativo, con richiamo ai Rioni della città. L’obiettivo dell’iniziativa, ha sottolineato Severini, è quello di stimolare la curiosità delle persone nello sperimentarsi in piatti dagli ingredienti esclusivamente tipici del ’400, nell’approfondire tecniche e ingredienti del tempo, per riscoprire la propria storia, le proprie radici.

La vincitrice è stata premiata con un piatto in ceramica decorato a mano dall’artista Maria Antonietta Taticchi. Tutte le concorrenti hanno ricevuto un voucher per un corso gratuito di gastronomia “Cuochi a puntino”, gentilmente concesso da Unisapori.

Sempre online, sarà possibile vedere anche la mostra fotografica “Altera Effigies”, III edizione, corredata di alcuni costumi della rievocazione storica, inaugurata nella mattinata. Allestita in quella che sarà la nuova sede dell’Associazione Perugia1416, a causa delle misure di sicurezza sarà aperta solo su appuntamento, ma visibile online. Le fotografie esposte saranno in seguito cedute all’asta e il ricavato donato all’associazione “Mauro Baschirotto”, sezione Umbria onlus, per la raccolta fondi a favore della ricerca per la terapia genica contro la malattia di Lafora.

Il programma di domani, 5 giugno.

- ore 12.00: Show-cooking medievale con Giovanni da Montemalbe: presentazione online (*) dell’antica ricetta perugina: L’ORO DI PERUGIA: LASCHAE FRICTE, SALSA ALEATA.

- ore 17,30 proiezione in Sala dei Notari dei cortometraggi in gara per la sfida tra i Rioni e proclamazione del vincitore per verdetto della giuria.

A causa dell’obbligo di contingentamento i posti disponibili – previo accreditamento – sono 75.  Al raggiungimento dei quali saranno chiuse le porte. Per permetterne agli esclusi di partecipare comunque, l’evento sarà ripreso in streaming e trasmesso online.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perugia 1416, la "golosa disfida" va ad Elena Bellaccini con la sua torta "Le chiavi di Braccio"

PerugiaToday è in caricamento