rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
Volley

Volley B maschile, la Rossi Ascensori annuncia il ritorno di Fabio Piumi

Reduce dall'esperienza in Campania il palleggiatore è già sceso in campo nella vittoriosa trasferta di Orte: "Torno con la voglia di fare bene"

La Rossi Ascensori che cerca di recuperare posizioni nella classifica del girone F punta anche su un cavallo di ritorno. Vestirà nuovamente la maglia biancoazzurra dopo aver iniziato la stagione con il Piedimonte Matese, squadra della provincia di Caserta. Fabio Piumi, classe 1996 e 186 cmq di statura. Il nuovo debutto con il Falco si è registrato già sabato scorso, con l'affermazione in esterna ad Orte al termine di una lunghissima battaglia. 

Il suo curriculum è di tutto rispetto: Fabio, che vanta una lunga esperienza in serie B, inizia la sua attività presso il settore giovanile dei Falchetti, mentre nel 2011/12 viene ingaggiato dalla under 16 della Sir Perugia con cui vince il campionato di categoria. 

Non solo volley giocato: Piumi è anche allenatore in possesso del Terzo Grado (massimo livello federale) dal 2020 e ricopre all’interno della società il ruolo di responsabile del progetto di promozione del Volley nelle scuole di Foligno e dintorni, a fianco degli insegnanti dal 2016. Ma non è finita qui: il regista affiancherà il responsabile tecnico del settore giovanile Mirco Giappesi nella conduzione degli allenamenti e delle gare, visto il nutrito numero di nuovi atleti che si sono avvicinati al volley dopo il periodo nero legato alla pandemia.

Queste le sue prime dichiarazioni ufficiali rilasciate all'ufficio stampa biancoazzurro: "Ringrazio la società per questa seconda possibilità che mi è stata data malgrado l’esperienza non positiva avuta nei mesi passati, torno carico di voglia di fare bene in una squadra che può dire la sua in questo campionato e a cui voglio dare il mio massimo contributo". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley B maschile, la Rossi Ascensori annuncia il ritorno di Fabio Piumi

PerugiaToday è in caricamento