rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Sport Città di Castello

Tennis, il Circolo di Città di Castello ha la sua prima presidentessa: Gioia Calagreti guiderà il sodalizio fino al 2027

La neoeletta succede allo storico Corrado Monaco. Rinnovato anche il consiglio

Il Circolo tennis Città di Castello si tinge di “rosa” con la elezione di Gioia Calagreti, 40 anni, a presidente, la prima donna della sua storia, che guiderà lo storico sodalizio sportivo (con oltre 50 anni di attività) fino al 2027 e sarà affiancata da altre rappresentanti del gentil sesso e da un consiglio direttivo completamente rinnovato. Dal camice bianco della direzione dell’ospedale tifernate dove svolge importanti mansioni di dirigente medico ai campi in terra rossa e  sintetico il passo è breve, tanta è la passione per il tennis che la neopresidente del circolo ha sempre coltivato fin da bambina: numerosi i progetti in cantiere e le iniziative da portare avanti nel corso del mandato assieme ai consiglieri e soci del sodalizio che ha sede presso gli impianti Polisport in via Engels, due campi in terra rossa scoperti e due coperti in sintetico che hanno subito un vero e proprio restyling. 

Socia fondatrice dell'associazione "I Fiori di Lillà" nata nel 2015, impegnata nel sociale e nella lotta contro la violenza sulle donne, responsabile Usl del "Codice Rosa", la presidente Calagreti ha le idee chiare sull’impegno che si prospetta. “Ho accettato con grande entusiasmo la richiesta fatta da alcuni soci che mi hanno proposto di ricoprire questo ruolo. Devo ringraziare innanzitutto il mio predecessore, Corrado Monaco, esperto ed appassionato di tennis che ha rappresentato per tutti gli anni il nostro Circolo Tennis e che lo ha traghettato fino a questo punto in questi anni difficili anche legati al Covid”, ha dichiarato Gioia Calagreti, oggi alla presentazione del nuovo consiglio e direttivo del circolo alla presenza del presidente uscente, in sella dalla metà degli anni duemila, punto di riferimento della Fitp (Federazione Italiana Tennis e Padel)  a livello regionale e nazionale, del sindaco Luca Secondi e assessore allo sport del comune di Città di Castello, Riccardo Carletti, del presidente Polisport, Stefano Nardoni e del Presidente della Fitp regionale, Roberto Carraresi. Alla conferenza stampa allargata a soci e appassionati tennisti ha partecipato anche Roberto Rossi, esperto e prezioso punto di riferimento per anni del settore nuoto e tennis di Polisport dove ha ricoperto ruoli di primissimo piano in particolare nei settori giovanili e Accadey.   “Il Circolo Tennis annovera 73 soci, fra cui per ora 7 donne. Nel consiglio, oltre me c’è anche Annalisa Lelli ed insieme vogliamo lavorare per aumentare il numero di donne presenti, riprenderci le appassionate che ora non sono più iscritte, ricoinvolgerle. Serve un cambiamento culturale perchè nel tennis e in generale nello sport ancora poche donne sono su un piano di parità con gli uomini, a tutti i livelli. Credo molto nelle donne e in quello che possono fare nello sport e nel mondo in generale”, ha proseguito Calagreti che poi è entrata nello specifico dei progetti futuri che prevedono
il rilancio del circolo a 360 gradi: “Cercheremo di portare nuovi soci al circolo, tante donne come già detto, e un occhio di riguardo lo dovremo per forza avere per la scuola tennis e per i giovani agonisti e anche in questo sarà fondamentale la sinergia con comune e Polisport. Stiamo già cercando di costruire progetti comuni che avvicinino tutti al mondo del tennis ma di tutto lo sport considerando i meravigliosi impianti dei quali disponiamo e considerando che lo sport è l' elemento fondamentale per la salute di tutti gli individui. In questa ottica il Circolo tennis si candida come altre associazioni a creare e diventare uno sport adatto a tutti e per tutti, vedi la meravigliosa esperienza del Baskin promosso proprio dalla mia Associazione di volontariato”.
"Altra sinergia che continueremo a sviluppare è quella con le Istituzioni - ha concluso la “vulcanica” presidente. "Sindaco ed assessore allo sport hanno garantito il massimo supporto alle nostre nuove idee e a questo gruppo di giovani che ha deciso di impiegare parte del proprio tempo libero per rilanciare uno sport nel quale credono e che amano. Stiamo già lavorando per poter realizzare uno spazio di aggregazione che fungerà da nuova sede per il nostro Circolo, vogliamo riportare la gente, le famiglie, le donne, gli appassionati. Puntiamo ad un ritorno alla vita sociale all’interno del circolo dove ogni socio, oltre a giocare avrà la voglia anche di trascorrere qualche ora di svago e di relax.” Fra le novità di rilievo del nuovo percorso gestionale del Circolo, l’avvio di corsi di tennis gratuiti (48 ore in totale) riservati ad over 65, persone che non hanno mai praticato questo sport o comunque non lo praticano da tempo: una bella iniziativa voluta proprio dal presidente uscente Corrado Monaco, che rientra nei progetti di sport e salute che la Fitp ha assegnato a Città di Castello, tre in totale per un numero massimo di sei utenti ciascuno.
“Apprendiamo con estremo piacere – ha precisato Roberto Carraresi, presidente del Comitato Regionale Umbria, Fipt -   della recente nomina a presidente del “Circolo Tennis di Città di Castello Asd” della dottoressa Gioia Calagreti, che guiderà, con l’aiuto di un nuovo gruppo di appassionati dirigenti, il locale Circolo tennis. Dopo sedici anni della presidenza di Corrado Monaco, nostro caro amico personale e validissimo consigliere regionale, che ha portato il Circolo, insieme agli altri consiglieri, ai vertici regionali, auguriamo alla neopresidente, di proseguire nella tradizione e potenziare quanto di buon già fatto. Sarà una delle otto donne alla guida dei Circoli di tennis e Padel della Regione, quattro nel tennis e quattro nel padel, su di un totale di 85 Affiliati. Certo un numero ancora esiguo (10% del totale) di donne al comando, ma siamo sicuri che la neopresidente, nonché valida e tenace giocatrice di tennis, riuscirà nell’obiettivo di mantenere ed incrementare i risultati ottenuti, puntando soprattutto nella crescita e nella valorizzazione dei giovani praticanti e non solo. Anche nell’organizzazione di eventi agonistici il Circolo si è sempre distinto, sicuro punto di riferimento nell’Alta Valle del Tevere, con la disputa di una tappa del prestigioso Circuito “Umbria Tennis Grand-Prix”, sia con gare Open, che di quarta categoria”, ha concluso il presidente della Federazione Italiana Tennis e Padel - Comitato Regionale Umbria, Roberto Carraresi.

“Il nuovo corso del Circolo Tennis con la prima donna alla guida di un consiglio rinnovato rappresenta un segnale di novità che va colto, di cui andare orgogliosi. Gioia Calagreti ed il suo staff sapranno sicuramente trasmettere la passione per il tennis anche a coloro che per varie ragioni non lo praticano e seguono. Le istituzioni come sempre faranno la loro parte e saranno al loro fianco nel supportare iniziative e progetti sportivi”, hanno dichiarato il sindaco, Luca Secondi, l’assessore allo Sport, Riccardo Carletti ed il Presidente Polisport, Stefano Nardoni, nel ringraziare il presidente uscente Corrado Monaco e tutti i consiglieri e collaboratori che per decenni hanno tenuto alta la bandiera di questo sport. Il nuovo Consiglio Direttivo del Circolo Tennis di Città di Castello in carica dal 2023 al 2027 sarà costituito da: Presidente, Gioia Calagreti,  Vice Presidente, Matteo Rotini,  Revisore dei Conti, Carlo Berretti,  Segretario,  Annalisa Lelli,  Tesoriere, Lorenzo Masi,  Direttore Sportivo, Alfredo Cenciarini,  Responsabile eventi e attività sociali, Marco Cerrini e  Social Manager, Ettore Caselli. L’affiliazione Fit del Circolo tifernate risale al 1978 ma era già attivo dagli anni ’50. Tra i presidenti che hanno preceduto Monaco e Calagreti, ci sono figure ben note  come Riccardo Cenciarini, riferimento per anni del tennis cittadino, Franco Bacchi, compianto “presidentissimo” anche nel calcio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tennis, il Circolo di Città di Castello ha la sua prima presidentessa: Gioia Calagreti guiderà il sodalizio fino al 2027

PerugiaToday è in caricamento