Sport Magione

Sport Therapy Day, all’Autodromo dell’Umbria una giornata di motori, benessere e solidarietà

Circa 100 auto hanno preso parte all’evento benefico per i malati oncologici organizzato dalla campionessa automobilistica perugina Deborah Broccolini

Un'esperienza di condivisione e solidarietà con chi sta affrontando la malattia. E' quanto vissuto domenica 13 Marzo dai protagonisti dell’evento Sport Therapy Day, andato in scena sull’Autodromo umbro di Magione. Protagonisti, alcuni pazienti oncologici seguiti dal reparto di oncologia dell’Ospedale S. Maria della Misericordia di Perugia, accompagnati dallo staff guidato dal prof. Fausto Roila, presente in pista assieme al dott. Guglielmo Fumi. Per loro, alcuni giri del tracciato di Magione accanto a veri piloti automobilistici, a bordo di vetture da gara. Un’emozione davvero unica e speciale che, come dimostrato, non ha che riflessi positivi sulla salute e sulla motivazione di chi soffre una patologia pesante come quella oncologica.

A cucire insieme alla perfezione il binomio motori/salute è la campionessa automobilistica perugina Deborah Broccolini, che da 4 anni lotta contro la malattia con grande determinazione e classe.

A rispondere al suo appello, non poteva mancare Avanti Tutta Onlus, l’associazione voluta dall’indimenticato Leo Cenci che sostiene i malati di tumore e le loro famiglie con tante iniziative. Deborah, infatti, è testimonial del sodalizio benefico nel mondo dei motori. Sarà proprio Avanti Tutta a devolvere le offerte raccolte nella giornata dello Sport Therapy Day al Reparto di Oncologia perugino, per la riqualificazione della sala d'aspetto del Reparto.

Tutto è stato reso possibile dalla disponibilità dell’Autodromo dell’Umbria e al sostegno di ACI Perugia e Terni, che hanno messo a disposizione una mattinata di prove libere per i piloti e gli amanti della velocità degli Abarth Club Umbria e Marche, nonché per gli appassionati possessori Ferrari afferenti alla concessionaria De Poi, che hanno potuto portare in pista i loro gioielli, contribuendo, con le loro donazioni, alla raccolta solidale. 

E poi loro, i piloti delle scuderie Cipierre, Best Lap, Parretta Corse, Scuderia Città di Gubbio, Tuder Motorsport, Speed Motor e tanti altri volontari, come quelli dell’ASD Commissari dell’Umbria, che hanno messo a disposizione la loro pausa pranzo domenicale per permettere ai piloti con i loro ospiti speciali a bordo di compiere i giri in pista, una vera “terapia del benessere” dove è stato davvero il lavoro di squadra a consentire il risultato finale.

Anche il Comune di Perugia non ha fatto mancare il suo sostegno, con la presenza alla manifestazione dell’assessore allo sport Clara Pastorelli, che ha dato il via alla manifestazione effettuando dei giri di pista sulla possente Mercedes AMG GT R, la stessa vettura che fa da apripista nella gare di Formula 1. Per l’occasione, a guidarla, c’era il pilota Paolo Valeri.

“E’ stato un successo - afferma la promotrice Deborah Broccolini all’indomani dell’evento -, un successo di tutti. Con entusiasmo, tutti sono pronti a partecipare alla prossima edizione dello Sport Therapy Day e non è detto che dovremo aspettare un altro anno…”.

Riparte la stagione motoristica

Il felice evento Sport Therapy Day è stato il preludio della ripartenza di una stagione motoristica che si annuncia ricchissima, e che prenderà il via proprio sabato 19 e domenica 20 Marzo con l'Individual Races Attack, Il Trofeo Italia Classic e il Trofeo Italia Storico, la Formula 850 e il nuovo T.J. Performance Trophy.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sport Therapy Day, all’Autodromo dell’Umbria una giornata di motori, benessere e solidarietà
PerugiaToday è in caricamento