menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Serie D, le umbre già in crisi. Foligno, Castello, Sansepolcro e Trestina massacrati

Seconda giornata del massimo campionato dilettantistico disastrosa per le quattro squadre umbre, tutte battute e ferme a 0 punti in classifica

Unite nel disastro. Le quattro formazioni umbre in  Serie D hanno approcciato nel peggiore dei modi alla nuova stagione. Dopo la figuraccia della giornata d’apertura, con 4 sconfitte in altrettanti incontri, Foligno, Città di Castello, Sansepolcro e Trestina si concedono un bis in negativo venendo nuovamente battuti dai rispettivi avversari. Un inizio shock per le portabandiera della nostra regione, che ora si ritrovano tutte appaiate in fondo alla classifica.

Capofila della debacle il Foligno di Guazzolini, avanti 1-0 contro l’Aquila a 15 minuti dal termine, capace di farsi rimontare e sorpassare davanti al proprio pubblico. I Falchetti erano passati in vantaggio grazie alla prima rete in biancazzurro di Merkaj, arrivato nel corso della settimana dopo i tanti complimenti ricevuti la scorsa stagione al Castel del Piano. La rete del ragazzo di Mugnano non è però bastata ai folignati, capaci di concedere un calcio di rigore a 7’ dalla fine realizzato da Minincleri e subire il gol beffa dello stesso attaccante aquilano in pieno recupero. Un ko che può subito mettere a rischio Guazzolini.

Non va molto meglio alle tre realtà alto tiberine. Il Città di Castello esce con le ossa rotte dall’impegnativa trasferta di Nuoro. La squadra sarda gioca bene nel primo tempo e chiude subito i conti: al 24’ calcio di rigore trasformato senza problemi da Molino per un fallo di mano da parte di Pucci. Passano poco più di 10 minuti e la Nuorese raddoppia grazie a Scintu, che risolve un batti e ribatti nel cuore dell’area castellana. Per i biancorossi non c’è niente da fare, la reazione è sterile e arriva il secondo ko di fila. Ancora più amara la sconfitta del Sansepolcro: la squadra di Schenardi passa in vantaggio in casa dell’Albalonga con Gorini ma in due minuti, tra il 30’ e il 32,’ subisce un uno-due micidiale messo a referto da Cruz e Traditi. Nel finale i laziali arrotondano il risultato grazie a Corsetti. Il Trestina continua a pagare lo scotto del salto di categoria e nel debutto casalingo ne prende 3 dall’Ostia Mare: ad affossare i ragazzi di Zampagna ci pensano Vano, Piroli e Magrassi.

RISULTATI SECONDA GIORNATA SERIE D, GIRONE G

Albalonga-V.A. Sansepolcro 3-1

Avezzano-Flaminia Civita Castellana 1-0

Foligno-L’Aquila 1-2

Latte Dolce-Lanusei 2-0

Monterosi-Rieti 0-1

Muravera-Torres 0-0

Nuorese-Città di Castello 2-0

Trestina-Ostia Mare 0-3

San Teodoro-Arzachena 0-2

CLASSIFICA

Albalonga 6, Rieti 6, Arzachena 6, Nuorese 6, Ostia Mare 6, Avezzano 6, L’Aquila 4, Flaminia Civita Castellana 3, Latte Dolce 3, San Teodoro 3, Torres 1, Muravera 1, Monterosi 1, Foligno 0, Lanusei 0, V.A. Sansepolcro 0, Città di Castello 0, Trestina 0.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento