menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nesta scuote il Perugia: "Dimentichiamo Palermo e sblocchiamoci subito contro il Carpi"

Chiusa la parentesi siciliana per i grifoni è ora di tornare in campo. Martedì al Curi arriva il Carpi del neo tecnico Castori. Nesta:"E'un grande tecnico non sarà facile interpretare la partita". Per Vido si parla di contrattura, forse domani in campo

Dopo la scoppola rimediata contro il Palermo per il Grifo è già ora di tornare in campo. Martedì sera, infatti, arriverà il Carpi fresco del cambio in panchina dove è tornato mister Castori, un vecchio volpone dell'area tecnica. Una partita che per certi versi non sarà facile ma che servirà alla formazione biancorossa per dimenticare la sconfitta e tornare a far vedere qualcosa di buono in campo. "Vogliamo tornare subito in campo per rifarci" ha detto mister Nesta alla vigilia "E far vedere che non siamo quelli di Palermo. Abbiamo rivisto la gara e ci siamo resi conto di come volevamo essere aggressivi ed invece non lo siamo stati. Abbiamo sbagliato approccio e non siamo stati compatti. La peggiore cosa che si può fare in campo". 

Aspetto fisico. Qualcuno ha puntato un po' il dito sulla condizione atletica della squadra, apparsa a volte un po' troppo lenta. "Non abbiamo fatto allenamenti pesanti in questi giorni e non abbiamo caricato troppo. Il problema vero è non far aver disputato partite per tre settimane. Quello può averci penalizzato". 

Partita. Adesso per recuperare per fortuna arriva subito il Carpi. Formazione che non naviga in buone acque ma che è corsa ai ripari richiamando in panchina mister Castori. "Sarà una partita di non facile interpretazione. E'una squadra forte e compatta e molto forte sulle ripartenze" ha proseguito il tecnico "Dovremo essere bravi a non concedere spazi e trovare la via giusta per attaccare per primi. Sbloccare subito la partita sarebbe molto importante". 

Formazione. Mancheranno Han e Felicioli per i rispettivi problemi muscolari mentre buone notizie arrivano per Vido. "Ha riportato una semplice contrattura e martedì mattina valuteremo le sue condizioni per capire se potrò giocare dall'inizio o magari entrare a partita in corsa" ha commentato"Abbiamo gare ravvicinate e ci servono tutti. Non possiamo valutare un giocatore in abse ad una sola prestazione". 

Leadership. Insomma non gioca chi ha più gradi ma chi può dare di più. "E'il campo che decide tutto, non altro. Quando stavo al Milan cambiavamo massimo 4 giocatori all'anno mentre qui è tutto molto  più complicato. Tutti sono nuovi e devono ancora dimostrare. Alcuni giocatori hanno più esperienza di altri ma non basta per fare il leader. Bisogna avere carattere. Come lo aveva Maldini al Milan. Parlava poco ma quando le cose non anadavamo era il primo a prendere in mano la situazione" ha concluso. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento