Serie B, il Perugia piace a Oddo: “Problemi in difesa, ma stiamo crescendo”. E Rosi è carico...

Il tecnico soddisfatto dopo il 10-0 alla rappresentativa della Valdichiana in amichevole: “Bene Fernandes e ottime combinazioni in attacco, ma lo stop di Gyomber e la situazione di Monaco ci creano qualche problema dietro. Ora sotto con Casarano e Roma”. Il terzino: “Bel gruppo, faremo bene”

È un Massimo Oddo soddisfatto quello che si presenta ai microfoni dopo la seconda amichevole stagionale del suo Perugia, che nel ritiro di Pietralunga ha battuto 10-0 una rappresentativa della Valdichiana: “Al di là dei gol, che neanche guardò in queste partite, mi piace vedere nei ragazzi la voglia di giocare e la ricerca di combinazioni magari provate in allenamento come fatto ad esempio da Capone e Iemmello, che si sono cercati spesso”. Il centravanti arrivato dal Benevento ha bissato la tripletta della prima uscita stagionale ma lampi di classe sono arrivati anche dal giovane spagnolo Fernandes: “Iemmello vede la porta e lo abbiamo voluto fortemente, mentre Fernandes ha ancora qualche problemino con la lingua e capire il calcio italiano ma ha grandi mezzi e potrà darci una grande mano”. Ma se l’attacco funziona, qualche problema invece c’è in difesa: “Soprattutto in mezzo - spiega il tecnico biancorosso - visto che Gyomber si è fermato e speriamo che sia un problema non grave è risolvibile in qualche giorno, mentre Monaco (contestato pesantemente dai tifosi durante la partita, ndr) è al centro di alcune trattative e l’ho tenuto fuori anche se è un ottimo professionista e si sta allenando bene”. E ora in arrivo ci sono due test più probanti, quello di sabato a Città di Castello contro il Casarano (Serie D) e poi quello con la Roma del 31 luglio al Curi: “Si sale di livello, perché i pugliesi fanno l’Interregionale e quindi ci opporranno un po’ più di resistenza rispetto ai dilettanti incontrati finora, così come la Roma si aspetta una gara impegnativa con noi”.

ROSI CARICO - Dopo il match ha parlato anche Aleandro Rosi, arrivato al Grifo lo scorso gennaio e ora pronto invece a dare il suo contributo già dall’inizio: “Fare la preparazione è una cosa importante per me, visto che nella passata stagione sono arrivato da alcuni mesi di inattività e ho faticato. Lì sono stato costretto a giocare più di testa e a non strafare, mentre nel prossimo campionato spero di poter dare di più anche in fase di spinta”. Dopo qualche mese con Alessandro Nesta ora alla guida della squadra c’è l’altro campione del mondo Massimo Oddo: “Con Nesta ho un grande rapporto è gli auguro ogni fortuna, ma anche Oddo è uno preparato e rispetto Nesta che preferiva costruire dal basso lui ci chiede di verticalizzare prima”. Da ex giallorosso cresciuto a Trigoria, Rosi aspetta con ansia l’amichevole di lusso contro la Roma (31 luglio) al Curi: “Sarà una gara speciale ex emozionante per me, speriamo di fare una bella figura e riuscire a mettere in difficoltà la squadra di Fonseca. Abbiamo un buon gruppo, con giovani bravi ex elementi esperti: possiamo fare bene”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

  • Travolto e ucciso da un'auto in superstrada: Fabrizio muore a 45 anni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento