Sport

Perugia-Avellino, Il Grifo si affida a Goldaniga per sostituire Comotto

Stasera il Perugia cercherà di tornare alla vittoria dopo 4 partite difficili. Per la formazione Camplone non scioglie il nodo della coppia d'attacco. Giacomazzi pronto ad entrare a partita in corso

Non c'è un attimo di tregua in questa faticosissima serie B e mister Camplone lo sa. Per questo dall'infermeria arrivano buone notizie: "Tutti convocati tranne Fossati, mentre Giocomazzi lo portiamo in panchina. Parigini sta recuperando dalla botta presa a Vercelli, l'ho fatto allenare a parte per precauzione e Del Prete sarà dei nostri, starà a me decidere se rischiarlo".

È inutile negarlo, al Perugia di quest'ultimo mese è mancato qualcosa, ma l'allenatore appare fiducioso: "Mi aspetto che la squadra torni a giocare con la sua filosofia: compattezza, possesso palla, aggressività. Vuoi le squalifiche, vuoi gli infortuni, non siamo più riusciti a farlo nelle ultime partite, ma dobbiamo ritrovare quella strada. L'Avellino ha la nostra stessa mentalità, con giocatori validi, quindi potrebbe essere l'opportunità giusta per ricominciare a correre".

"Chi sostituirà Comotto al centro della difesa? Vediamo, ci vuole uno che parli molto, Flores non lo fa, Goldaniga è in grado, è un ragazzo intelligente". Rimane invece aperto il fronte punte: "Ho provato un po' tutte le coppie, comunque Parigini e Perea non hanno giocato male e Falcinelli è entrato abbastanza carico. È un reparto che sta facendo poco ultimamente, anche perché non è molto rifornito, ma mi aspetto una grande partita domani".

Altri due punti di domanda attualmente presenti in rosa sono Vinicius e Fazzi: "Il brasiliano può dare molto, è giovane, ma deve metterci qualcosa di suo. Nel calcio d'oggi si corre, si picchia e lui a volte è troppo accademico, deve abituarsi alla categoria. Nicolò sta facendo bene e può fare anche l'esterno, però in fase di non possesso non ha tante qualità. Potremmo spostarlo a partita in corso in caso di necessità".

Il Perugia ritrova dopo un anno e mezzo l'Avellino, formazione che ha strappato la promozione in serie B due stagioni fa proprio a scapito dei biancorossi, con partite risolte in maniera discutibile. Camplone, però, preferisce guardare al presente: "Nessun effetto in particolare. Ritrovo Castaldo che ho avuto a Benevento e che è un grande attaccante, non a caso è capocannoniere, dovremo stare molto attenti a non lasciargli spazio. L'Avellino è una squadra che gioca sempre, ma hanno molte assenze in difesa e avremo l'obbligo di sfruttarle".

Il Grifo sta mostrando qualche difficoltà di troppo sulle palle inattive, cosa che inizialmente non accadeva e Camplone spiega il perché: "Nelle prime partite gli avversari arrivavano meno sul fondo e avevano meno chance su punizione o corner. Abbiamo potuto lavorare pochissimo in questi giorni, ma ci siamo allenati su queste situazioni. In ogni caso dobbiamo ritrovare l'aggressività che avevamo all'inizio per evitare quello che si è visto nelle ultime giornate".

Il 30 ottobre sarà l'anniversario della morte di Renato Curi e il mister ha parole importanti per questa icona del Grifo: "È stato un giocatore speciale per il Perugia e per il calcio intero. Tra l'altro è seppellito vicino a mio padre a Pescara, a volte, quando vado, saluto anche lui". Ma Camplone si sente diverso rispetto alle passate stagioni? "No, non è che perché ho vinto un campionato smetto di fare quello che ho fatto finora. Il pubblico ha fiducia in me e questo è positivo. La serie B è molto più complicata della C: ogni settimana bisogna riprogrammare il lavoro, c'è molto più da fare. Per me è una novità, ma sappiamo quanto sia importante questa stagione per noi dello staff tecnico e soprattutto per la città".

Un'ultima domanda, forse la più importante: "Pesano 4 partite senza vittorie? Sì, ma in un periodo come questo siamo riusciti a fare 2 pareggi e in serie B la continuità è importante. Contro l'Avellino però dobbiamo tornare a vincere".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perugia-Avellino, Il Grifo si affida a Goldaniga per sostituire Comotto

PerugiaToday è in caricamento