Sabato, 31 Luglio 2021
Sport

Lanciano - Perugia 1 a 1 / Le pagelle: il ritorno di Provedel in porta tra pochi alti e molti bassi

Provedel: Compie delle buone parate nel primo tempo, specialmente sul gran destro di Thiam. Nella ripresa, però, commette il fallo da rigore su Gatto e nel finale una sua uscita a vuoto rischia di regalare l’intera posta ai padroni di casa. Voto: 5,5

Goldaniga: Qualche difficoltà di troppo nei primi minuti, soffre la velocità delle punte lancianesi. Pian piano riesce a prendere le misure agli avversari e nel complesso disputa un buon incontro. Voto: 6

Comotto: Si conferma leader della difesa con un’altra prestazione da capitano vero. Molto veemente all’inizio, come spesso gli capita, tanto da prendersi il giallo; poi però trova i tempi giusti negli interventi e salva il risultato in diversi frangenti. Voto: 6,5

Flores: Fa quello che può contro dei giocatori più veloci di lui e non sfigura neanche in questa partita. Camplone aveva ragione, non è più un oggetto misterioso. Voto: 6

Del Prete: Decisamente meno incisivo rispetto ad altre partite, ma è bravo a rendersi utile in fase di ripiegamento. In occasione del rigore per il Lanciano si fa male. Speriamo nulla di grave, il Perugia ha bisogno di lui. Voto: 6 (dal 29’st Pozzebon: Camplone lo fa debuttare in B e lui prova a mettersi in mostra con una sgroppata sulla fascia destra. Il troppo entusiasmo gli costa un cartellino giallo evitabile, ma da un ragazzo di 17 anni non ci si poteva attendere la Luna. Voto: 5,5)

Nicco: Si vede che la squalifica dopo l’ingenua espulsione contro lo Spezia gli ha fatto bene. In una partita complicata per tutti, è uno dei pochi in grado sia di giocare la palla, sia di provare qualche inserimento offensivo. La stanchezza lo limita nel secondo tempo. Voto: 6,5

Crescenzi: dopo l’esterno e il centrale di difesa, Camplone decide di sperimentarlo anche in mezzo al campo. Ovviamente il giocatore di proprietà della Roma non riesce ad esprimersi agli stessi livelli di quando gioca sulla fascia, ma anche oggi ha dato tutto e merita la sufficienza. Voto: 6

Vinicius: Meno brillante e propositivo rispetto alla partita casalinga con il Frosinone, ma sicuramente darà qualche fastidio a Crescenzi quando il terzino potrà tornare a giocare nel suo ruolo naturale. Voto: 6

Parigini: Primo tempo alla camomilla come per il resto dei suoi compagni. Nella ripresa sembra apprezzare il cambio di modulo e non lo nasconde: azione personale ed assist al bacio per il momentaneo vantaggio del Perugia. Voto: 6,5

Rabusic: Un’altra partita deludente per il ceco. Come sempre prova a lottare grazie all’imponente fisico di cui dispone, ma è assolutamente impalpabile a livello di conclusioni verso la porta. Esce dopo solo 45 minuti. Voto: 5 (dal 1’st Perea: Sette minuti: ecco quanto ci mette il colombiano a segnare il primo gol con la maglia del Grifo e a portare avanti i suoi. Peccato non riesca a mettere la ciliegina sulla torta, fallendo malamente il calcio di punizione subito prima del fischio finale. Voto: 6,5)

Falcinelli: Amaro il suo ritorno a Lanciano. Non trova quasi mai spazi e non riesce mai a rendersi pericoloso ad esclusione di un tiro centrale facilmente parato da Nicolas. Voto: 5 (dal 1’st Fazzi: Entra per dare più vivacità al centrocampo dei Grifoni, ma non incide come avrebbe sperato Camplone. Voto: 5,5)

Camplone: Primo tempo da dimenticare per la sua squadra. Il Lanciano fa quello che vuole sulle palle inattive e più volte sfiora il gol del vantaggio. Bravo a cambiare giocatori e modulo durante l’intervallo e, con un pizzico di buona sorte, riportare a Perugia un buon punto. Voto: 6

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lanciano - Perugia 1 a 1 / Le pagelle: il ritorno di Provedel in porta tra pochi alti e molti bassi

PerugiaToday è in caricamento