Campionato enduro, l'impresa del perugino Monni: primo nonostante una frattura quadrupla

Ha corso e vinto la prova della sua categoria al campionato italiano di moto enduro che si è corso a San Giacomo (Cuneo). "Oggi non ho potuto nemmeno fare iniezioni di antidolorifici al piede per il gesso": ha detto il campione

Con una quadrupla frattura scomposta al piede sinistro, quello che si usa per cambiare, ha corso e vinto la prova della sua categoria al campionato italiano di moto enduro che si è corso a San Giacomo (Cuneo): è la piccola impresa di Manuel Monni, pilota perugino del gruppo sportivo fiamme oro di Milano. Che ricorda quella di Jorge Lorenzo, quinto in moto Gp con una clavicola rotta. Con la sua Ktm 300 si è imposto al termine di una giornata di gara cominciata alle 9 e terminata alle 16.30, dopo 13 prove speciali. Con un vantaggio di tre secondi su Deny Philipparts, suo avversario diretto per il titolo italiano che ore precede di otto punti a una gara dalla fine.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per riuscire a correre nonostante la frattura Monni ha usato uno stivale numero 46, di tre misure piu'' grande del normale, e con il cambio modificato (il piede sinistro è infatti quello usato per passare di marcia). "Fino a giovedi'' - spiega all''ANSA - ero in ospedale dove facevo 13 flebo di antibiotico al giorno. Oggi non ho potuto nemmeno fare iniezioni di antidolorifici al piede per il gesso. Vincere è stata una grandissima soddisfazione perchè non se lo aspettava nessuno. all'inizio non ci credevo nemmeno io poi, cominciato a correre, ho voluto provarci. Visto che ero qui...". Monni, 29 anni appena compiuti, con la moglie vive a Parma ma torna spesso a Perugia (il padre Ivano è uno chef in un grande albergo della zona). Il pilota perugino spiega di essersi "frantumato" il piede picchiando contro un legno nella prova mondiale corsa il 15 giugno in Romania.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 18 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 22 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Flash | Ordinanza regionale della Tesei: alternanza lezioni a distanza e da casa per studenti delle Superiori

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 ottobre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento