menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Grifo, Bisoli è a un passo dall'addio. Al suo posto arriverà Cristian Bucchi

Le parole dell'allenatore dopo la sconfitta interna con la Pro Vercelli sono state eloquenti. La società attende la fine della stagione per ufficializzare l'arrivo di Bucchi dalla Maceratese

Un campionato agli sgoccioli, una posizione di classifica tranquilla ma lontana da quelle che erano le attesi di inizio campionato, un tecnico sfiduciato dalla società. La stagione del Perugia si avvia al tramonto e il principale argomento in questi giorni, in assenza di obiettivi da raggiungere sul campo, è la permanenza o meno di Bisoli. Nelle scorse settimane il tecnico di Porretta Terme aveva lasciato intendere di voler rimanere a Perugia per portare avanti un progetto avviato quasi un anno fa e che ha incontrato molti, troppi inciampi – infortuni, errori, disattenzioni nei finali di partita –, ma anche qualche soddisfazione, come le vittorie nei derby e quelle contro le prime due della classe, Cagliari e Crotone.

Discorso d’addio – Le parole di Bisoli a Umbria Radio dopo la sconfitta interna con la Pro Vercelli, però, sembrano aver chiuso definitivamente ogni discorso sul futuro in biancorosso dell’ex allenatore del Cesena: “Ho dato tutto me stesso e se è poco è giusto che la società faccia le sue valutazioni, come le hanno fatte quelli che dicono che devo andare via.  Ci siederemo al tavolo e troveremo una soluzione”. Ancora più chiare le dichiarazioni a Umbria Tv: “Ho la sensazione che la società si sta orientando altrove. Comunque se me ne andrò lo farò a testa alta”.

Punto di rottura – Nel corso della stagione ci sono stati alcuni segnali che avevano lasciato intendere come il rapporto tra Bisoli e la società non fosse idilliaco, ma fino al patatrac di Modena il presidente Santopadre aveva sempre difeso l’operato del suo allenatore, affermando che le colpe degli scarsi risultati andavano cercate altrove. Il 3-0 del “Braglia” ha cambiato tutto: squadra in ritiro, interviste infuocate del massimo dirigente biancorosso in cui Bisoli figurava tra i maggiori responsabili dell’annata storta. Quello di Modena è stato a tutti gli effetti il punto di rottura: da quel momento in poi è apparso veramente difficile credere che l’ex centrocampista potesse restare alla guida del Grifo. Ora le due parti attenderanno il triplice fischio finale di Vicenza-Perugia, ultima partita della stagione, prima di discutere della risoluzione del contratto. Il rischio che si vuole scongiurare è quello di un tira e molla già visto l'anno scorso con Camplone, il quale rimase sotto contratto con i biancorossi fino all'offerta del Bari dello scorso dicembre. 

Arriva Bucchi? – E se addio sarà è perché Santopadre e Goretti hanno già messo gli occhi su un possibile sostituto. Tanti i nomi fatti, ma a spiccare su tutti gli altri è quello di Cristian Bucchi. L’attuale tecnico della Maceratese conosce già l’ambiente perugino, essendo stato attaccante dei biancorossi nelle stagioni ’98-’99 e 2001-2002 e pare aver convinto la dirigenza del Grifo grazie al terzo posto conquistato nel girone B di Lega Pro, quello vinto dalla Spal. La sconfitta di ieri nel primo turno dei playoff contro il Pisa di Rino Gattuso ha di fatto chiuso la stagione di Bucchi con la Maceratese e ora si attende solo la fine del campionato di serie B per ufficializzare il chiacchierato matrimonio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento