Perugia, Cosmi tra calciomercato e Coppa Italia: "Porto la fame. A Napoli per giocarcela..."

Emozioni, ironie e tanta grinta nella prima conferenza del tecnico perugino, tornato al Grifo dopo quasi 16 anni: "Questa è casa mia, non potevo lasciare dopo quello spareggio". Questa la ricetta di Serse: "Qui per la Serie A, metteremo a dieta chi non è più affamato e riempiremo il Curi..."

Davvero in pochi ci avrebbero creduto fino a qualche giorno fa e alla fine invece è successo: Serse Cosmi viene presentato come nuovo allenatore del Perugia dove torna dopo quasi 16 anni, dopo l'amaro addio consumatosi nell'estate del 2004 in seguito allo spareggio promozione/salvezza contro la Fiorentina. Quel giorno il Grifo perse la Serie A e proprio lui è stato scelto dal presidente Massimiliano Santopdre per centrare l'impresa dopo l'esonero di Massimo Oddo. E più che il lieto fine il popolo biancorosso spera sia piuttosto il lieto inizio di una favola le cui pagine sono ancora tutte da scrivere...

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

EMOZIONI - "Dopo anni oggi non ho fatto colazione - ha esordito il tecnico di Ponte San Giovanni, seduto vicino a Santopadre nella prima conferenza stampa del suo nuovo corso - perché avevo lo stomaco chiuso come prima di una partita. Oggi è un giorno speciale perché torno a casa mia, che è il Curi. La voglia non mi manca mai ma qui è speciale: in generale non credo molto ai ritorni, ma ora non c’è la stessa società e sono passati tanti anni. Ci speravo ma non me lo aspettavo. Grazie al presidente che ha avuto questa forza, perché ha fatto una scelta difficile e solo all’apparenza di comodo. Un pensiero voglio poi rivolgerlo anche a Massimo Oddo che è stato un mio giocatore ed è mio amico, un ragazzo sensibile e quando avrà smaltito la logica rabbia e delusione chiamerò. E lo ringrazio davvero, perché non mi fa partire ultimo come mi era capitato ultimamente ma ottavo e in zona playoff. Le responsabilità in queste sitazioni sono di tutt e non tutto è da buttare".

Con Cosmi e Falcinelli un Grifo col 'donca' e con l'artiglio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il buono postale regalato dalla nonna è scaduto e non pagabile, la nipote vince la causa

  • Linea Verde Life fa tappa a Perugia ed elogia l’Antica Latteria di via Baglioni (le immagini)

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Occhio allo smishing, la nuova truffa svuota conto corrente: basta rispondere ad un sms

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 19 settembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento