Calcio Pian di Massiano

Calcio serie B, al cinquantesimo minuto tutto lo stadio ricorda Renato Curi: Commozione e brividi per circa una cinquantina di secondi

E' accaduto dopo 5' della ripresa del match Perugia - Cittadella, in corso nello stadio che oggi porta il suo nome

Momenti davvero toccanti si sono vissuti oggi pomeriggio al cinquantesimo di Perugia - Cittadella, in corso di svolgimento nello stadio che porta il suo nome: l'arbitro Minelli ha arrestato il gioco per ricordare Renato Curi, lo sfortunatissimo giocatore che il 30 ottobre del 1977 ha perso la vita per arresto cardiaco in quel match nefasto contro la Juventus in un pomeriggio di pioggia battente.

"Oggi come ieri mille voci raccontano una storia..Lode a te Renato Curi..Unica bandiera..eterna gloria" era il testo dello striscione che i tifosi della Curva Nord, che oggi ricordiamo è stata resa di nuovo agibile, hanno issato. Grandi applausi da parte di tutto lo stadio e coro classico "Lode a te Renato Curi" scandito a gran voce. Il gioco, dopo circa una cinquantina di secondi, è ripreso. Un giorno che, al di là di quello che potrà essere il risultato finale, sarà ricordato a lungo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio serie B, al cinquantesimo minuto tutto lo stadio ricorda Renato Curi: Commozione e brividi per circa una cinquantina di secondi
PerugiaToday è in caricamento