rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Calcio

Monza-Perugia 2-2, le pagelle: Kouan straripante, Matos jolly e De Luca torna 'killer'

L'ivoriano annichilisce Barberis, ruba palloni, serve assist, tira in porta e segna. Decisivo l'ingresso del brasiliano, mentre il centravanti riscatta dal dischetto l'errore del derby

claudio sampaolo-2I giudizi sui grifoni di Alvini dopo il pari beffa sul campo del Monza, dove il Perugia è andato sotto prima del riposo ed ha poi sfiorato l'impresa in rimonta con un rigore conquistato da Matos e trasformato da De Luca e poi con un gol di Kouan (su assist del brasiliano), prima di essereraggiunto al 96' dal nuovo entrato Ciurria.

Alvini fiero del Grifo: "Pari doloroso ma giusto, De Luca si opera al naso"

La difesa

CHICHIZOLA 6 - Senza lavoro, praticamente, per 76’, poi gli si presentano davanti, soli soli e in rapida sequenza, Valoti (86’), Favilli (88’) e Mota (90’). Si salva con il senso della posizione (diciamo così…), ma al 95’ si guarda con Sgarbi e Dell’Orco e si fa beffare da Ciurria.

SGARBI 6,5 - Negli ultimi cinque minuti il bello e il brutto della sua partita, impeccabile in marcatura su chiunque fino a quel momento. Al 90’ evita il tap-in di Mota da due passi deviando con la punta del piede il cross da destra, ma al 95’ non si intende con i compagni di reparto (vedi sopra) e contribuisce ad alzare la bandiera a scacchi per Ciurria.

ANGELLA 6 - Conosce i rischi dell’uno contro in difesa senza coperture. Va bene nove volte su dicei, ma basta un guizzo dell’avversario e ci scappa l’irreparabile. Così è successo contro Mota al 43’, steso un palmo dentro l’area.

DELL’ORCO 7 - Partita magistrale macchiata solo dalla distrazione finale. È lui che comanda la pressione da dietro, è lui che avvia le ripartenze “alte”, anche con lanci millimetrici in verticale. Imbattibile di testa, serve a Kouan, con una rimessa laterale veloce, la palla dalla quale scaturisce il rigore.

Il centrocampo

FERRARINI 6 - Di solito Carlos Augusto fa ammattire un po’ tutti lungo la fascia sinistra e lui ha il merito di attaccarlo e renderlo pressoché inefficace. Corre e raddoppia ballando tra Segre e Sgarbi e al 76’ finisce le batterie.

SEGRE 7 - Non perde mai il senso della posizione, anzi è uno dei più determinati nell’aggressione in pressing e nel proporsi in area avversaria. Va vicino al gol al 47’ con un diagonale di destro messo in angolo da Di Gregorio e perde il passo tre minuti dopo ancora su imbucata di Kouan a due passi dalla porta monzese. Prestazione di grande spessore.

BURRAI 7 - Finché resta in campo comanda tutte le operazioni ed è bravo sia sottrarsi alle marcature, sia a trovare sempre i compagni smarcati. Sarà un caso, ma da quando Alvini lo toglie (stanco o ammonito?) il Monza tracima in area del Grifo, visto che senza il suo piede ben calibrato nessuno è più in grado di far ripartire le azioni o di freddare il gioco. Ed a forza di buttare il pallone in avanti arriva il 2-2.

SANTORO 6 - Si annulla con Molina cercando più le coperture che le percussioni. Prova una sola volta (26’) il tiro dal limite ma la palla finisce addirittura in fallo laterale.

LISI 6 - Anche lui, al pari di Ferrarini, fa pari e patta con Pedro Pererira, un incursore di quelli che spesso bucano le difese avversarie arando la fascia. Attacca quando serve, senza strafare, tanto è vero che nell’azione del rigore è giusto accanto a Matos.

L'attacco

KOUAN 8 - Bentornato tra noi. Stavolta è davvero straripante, botta su botta, azione dopo azione. Ruba palla a tutti, serve assist (a Segre due volte), tira in porta (21’ e 30’) e si fa trovare puntuale per il tocco del gol sull’assist di Matos. Che peraltro era stato servito da lui dopo aver riconquistato palla in pressing su Barberis, letteralmente annichilito per tutta la partita e praticamente divelto nella ripartenza del 2-1. E c’era stato il suo zampino anche nell’azione del rigore, quando è riuscito a sfuggire a Donati lungo la fascia sinistra andando a conquisatre la lunga rimessa laterale di Dell’Orco.

DE LUCA 6,5 - Ritrova il suo killer instinct dal dischetto, ed è una buona notizia per lui e per Alvini che del resto, dopo l’errore nel derby, si era subito premurato di ribadire che il rigorista del Perugia non sarebbe cambiato. Fa come al solito un gran lavoro, ma manca totalmente di precisione nelle conclusioni, alcune anche da buona posizione, che finiscono regolarmente addosso agli avversari.

Serie B, Monza-Perugia 2-2: il Grifo sfiora l'impresa, poi l'amara beffa al 96'

I subentrati

MATOS 7 - Il jolly di Alvini entra dopo un’ora e decide la partita. Rigore trovato con un dribbling secco su Marrone, poi assist millimetrico per Kouan. Peccato che nel finale nessuno riesca a servirlo sui piedi per andare a cercare qualche contropiede ed alleggerire la pressione.

VANBALEGHEM sv - Un po’ in difficoltà nei rilanci e nelle coperture su Valoti.

CURADO sv - Concentrato.

FALZERANO sv - Non riesce nemmeno a scaldare i motori.

ROSI sv - Preciso sula corsia di destra.

Perugia, Sounas dà l'addio sui social: toccante il saluto di compagni e tifosi

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monza-Perugia 2-2, le pagelle: Kouan straripante, Matos jolly e De Luca torna 'killer'

PerugiaToday è in caricamento