menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Università di Perugia, passaggio di consegne tra i rettori: inizia l'era Oliviero

Moriconi: "Lascio un Ateneo rinnovato, solido, in crescita, che ha saputo investire con profitto in questi anni nella didattica, nella ricerca e nella internazionalizzazione". Oliviero: "Saremo una Università al centro delle grandi dinamiche della contemporaneità, in un’ottica di apertura e dialogo con tutte le forze sociali e politiche"

La voce rotta dall'emozione di chi lascia, la citazione di Italo Calvino di chi entra, la stretta di mano 'vigorosa' dopo la campagna elettorale e il verdetto delle urne, la mazza rettorale, "espressione non di potere ma di servizio da rendere all'Istituzione e alla Comunità", consegnata dal Rettore in carica al Rettore eletto che ha promesso di "custodirla nel rispetto e nell'osservanza di tali principi per il bene del nostro Ateneo e delle nostre Città".

Cerimonia e cambio della guardia al vertice dell'Ateneo: Franco Moriconi, il rettore uscente, lascia il timone a Maurizio Oliviero. “Ho fortemente voluto questa semplice cerimonia – ha esordito il Rettore in carica Moriconi, con la voce rotta dall'emozione - che spero possa diventare un appuntamento abituale, perché appaia chiaro che il cambiamento, la rotazione nei ruoli di massima responsabilità, in altre parole la democrazia, sono un valore da cui non possiamo prescindere; e che dunque, al di là delle sensazioni e delle emozioni personali, oggi è una grande giornata di festa”. 

VIDEO Università di Perugia, inizia l'era Oliviero: "Insieme per il futuro dell'Ateneo, studenti al centro di questo progetto"
 

E ancora: “Sono sereno, perché so di lasciare un Ateneo rinnovato, solido, in crescita, che ha saputo investire con profitto in questi anni nella didattica, nella ricerca e nella internazionalizzazione, grazie soprattutto a un impegno ampiamente condiviso. Per questo voglio ringraziare tutti - ha sottolineato Moriconi visibilmente emozionato - perché senza la partecipazione di coloro che lavorano nella nostra Università nulla di ciò che è stato fatto sarebbe stato possibile. Mi sia consentito anche salutare il nuovo Rettore, Professore Maurizio Oliviero. Sono convinto che non risparmierà impegno e dedizione e che saprà guidare l’Università verso nuovi traguardi: a lui – ha concluso il Professore Moriconi - vanno i miei migliori auguri di buon lavoro”. 

VIDEO Università di Perugia, Moriconi: "Lascio un'Università sana. Mi auguro che ci sia collaborazione tra tutte le parti"

Poi tocca al Rettore eletto parlare: “Non nascondo l’emozione – ha dichiarato il Rettore eletto Maurizio Oliviero - perché questa Comunità mi ha dato il grande onore di essere la guida pro tempore di uno dei più prestigiosi e importanti atenei al mondo. Vorrei che questo onore e questa responsabilità fosse condivisa con i nostri studenti, uno dei quali, al quale faccio i miei migliori auguri, ora guida il Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari, con le mie Colleghe e i miei Colleghi e con tutto il Personale, perché tutti saranno determinanti in questa fase propulsiva per il futuro del nostro Studium”. 

VIDEO Università di Perugia, passaggio di consegne al nuovo rettore Oliviero. La commozione di Moriconi

E ancora: “L’Università degli Studi di Perugia possiede solide radici secolari, ora dovremo avere il coraggio di aprirci al mondo, e vorrei farlo insieme alle nostre città, insieme a Perugia, dove questa Università è nata, ed insieme all’intera Umbria. Questo è l’Ateneo – ha proseguito il professore Oliviero - in cui per la prima volta la dignitas dottorale dottorale era addirittura considerata superiore alla dignitas nobiliare, perché, come ci ricorda Bartolo da Sassoferrato, il titolo dottorale si acquisisce per merito, non si eredita: basterebbe questo per dire quale eredità significativa riceviamo”.

Ed ecco il futuro tratteggiato da Oliviero: “Saremo una Università al centro delle grandi dinamiche della contemporaneità, in un’ottica di apertura e dialogo con tutte le forze sociali e politiche, per essere guida e custodi, con orgoglio e responsabilità, dei saperi che – ha concluso il Rettore eletto Professore Maurizio Oliviero - siamo chiamati a trasmettere ai nostri giovani, così da affiancarli nel trovare il migliore percorso verso il futuro”.

Il rettore uscente, però, ha un rimpianto: "Pochi soldi dallo Stato per l'edilizia, troppa burocrazia per poter costruire nuovi edifici. Non vedrò neanche la prima pietra di Scienze Motorie". Poi la butta sull'ironia: “Gli auguri me li faccio da solo, di una serena pensione. Sono pieno di cose da fare, ho tanti hobbie”. Il rettore eletto, invece, che entrerà nel pieno delle funzioni il primo novembre, parafrasa Le città invisibili di Italia Calvino per anticipare la sua visione dell'Ateneo di Perugia: “Marco Polo descrive un ponte, pietra per pietra. E gli viene chiesto: 'qual è la pietra che sostiene il ponte?'. E lui risponde: tutte, insieme formano l'arco”. Chiaro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento