menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sanità, la Regione Umbria cambia quasi tutto: ecco i nuovi commissari straordinari

Via libera del Rettore dell'Università di Perugia, azzerati tre vertici su quattro

Sanità, la Regione Umbria azzera quasi tutti i vertici. Tre su quattro, per la precisione. La giunta regionale ha nominato i Commissari straordinari della Aziende sanitarie umbre che rimarranno in carica fino a fine anno. L'unico confermato è Massimo De Fino, commissario straordinario della Usl Umbria 2.

Ecco i nuovi commissari straordinari - Si tratta di Gilberti Gentili (Asl 1) nato a Fossombrone nel ’58, già Commissario straordinario Usl di Crotone, Marcello Giannico (azienda ospedaliera di Perugia) nato a Cagliari nel ’71, già Dirigente Area Risorse Economico Finanziarie Direzione Regionale Salute Politiche Sociali della Regione Lazio,  Pasquale Chiarelli (Azienda ospedaliera di Terni) nato a Taranto nel ’74, già direttore Uoc pianificazione controllo di gestione, del Irccs Casa del sollievo della sofferenza, Opera San Pio da Pietrelcina, Massimo De Fino (Asl 2) nato Sabaudia nel ’60, confermato nel ruolo che già ricopriva. 

Per quanto riguarda le due aziende ospedaliere - Perugia e Terni - la Regione Umbria ha "registrato per le vie brevi il parere positivo del Magnifico Rettore dell’Università di Perugia". Questo in virtù della convenzione tra Palazzo Donini e Palazzo Murena che a gennaio ha visto la firma del memorandum.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Linfoma di Hodgkin, nuova terapia di precisione contro il tumore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento