menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Squarta (a destra) con Andrea Romizi

Squarta (a destra) con Andrea Romizi

Primarie del centrodestra per le Regionali 2015: si candida Marco Squarta (Fdi)

A neanche 24 ore dalla decisione di fare le storiche primarie del centrodestra in Umbria, i candidati salgono già a due: c'è il sindaco di Assisi Claudio Ricci e c'è anche ora il giovin avvocato da sempre esponente della destra democratica e sociale

Dopo l'annuncio delle primarie allargate in Umbria per le forze di centrodestra, civiche e moderate, arriva anche la prima candidatura anti-Marini: si tratta dell'avvocato Marco Squarta, perugino doc, prima in Alleanza Nazionale e poi dirigente nazionale di Fratelli d'Italia, una sorta di gemello politico dell'assessore Emanuele Prisco tra gli artefici della vittoria storia del sindaco Romizi a Perugia. Sarà il rivale del candidato dei civici Claudio Ricci, attuale sindaco di Assisi 

"Dò la mia disponibilità - ha spiegato Squarta nel suo annuncio di candidatura - a candidarmi a primarie alle quali partecipino tutte le forze alternative alla sinistra e a Catiuscia Marini con regole per lo svolgimento e un programma condivise attraverso un tavolo di garanzia. Accolgo con estremo favore il fatto che Claudio Ricci si sia ravveduto e abbia accettato le primarie, cosa che noi chiediamo ormai da diversi mesi".

Per il candidato alle primarie del centrodestra questo è l'unico modo sia per garantire la partecipazione dei cittadini alle scelte politiche che per mantenere l'unità del centrodestra che "permette di presentarsi come vera e realistica alternativa alla sinistra e a Catiuscia Marini".
 
"Queste primarie - conclude Squarta - avranno senso solo se vi parteciperanno tutte le forze del centrodestra con regole e programmi condivisi attraverso l'operato di un apposito tavolo di garanzia che dovrà essere costituito al più presto. Solo in questo quadro darò  la mia disponibilità a candidarmi alle primarie per rappresentare e proporre quel cambiamento e quel rinnovamento generazionale e di programmi che è ormai indispensabile per tutta l'Umbria così come lo è stato, in modo vincente per Perugia".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento