Foligno, orari Trenitalia: mozione di Mantucci al sindaco Mismetti

La mozione porterà all'attenzione del Consiglio Conunale il disagio dei pendolari folignati che rischiano di esseree penalizzati dal nuovo orario ferroviario, che entrerù in vigore il prossimo 10 dicembre

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PerugiaToday

L'assessore Daniele Mantucci presenta una mozione urgente al Sindaco di Foligno, Nando Mismetti sul disagio dei tanti viaggiatori folignati, che rischiano di essere ulteriormente penalizzati dal nuovo orario ferroviario, destinato ad entrare in vigore il prossimo 10 dicembre.

"Il 10 Dicembre entrerà in vigore il nuovo orario ferroviario. Esso penalizzerà fortemente la tratte Ancona-Roma e Perugia-Roma, cioè quelle più usate dai tantissimi pendolari che ogni mattina partono da Foligno per recarsi nei luoghi di lavoro, non di rado precario. Si tratta di persone che da anni si svegliano alle sei di mattina, prendono il treno, poi l’autobus, lavorano otto ore e rifanno il percorso inverso, arrivando a casa all’ora di cena. E il giorno dopo, alle sei, devono ricominciare.

Malgrado le tante rassicurazioni anche di recente date dai dirigenti di Trenitalia, il nuovo orario ferroviario aggraverà ulteriormente tali disagi. A quanto risulta, infatti saranno declassati o addirittura cancellati molti eurostar, tra cui il 9223 e il 9334, assolutamente indispensabili per tanti pendolari folignati. Molti di loro, peraltro, hanno sottoscritto l’abbonamento annuale chiamato Carta Tutto Treno, pagando ben 400 euro - cui si aggiunge il rilevante contributo della Regione Umbria - per poter usufruire di servizi che ora Trenitalia sembra volere unilateralmente sopprimere. E tutto questo nonostante le continue esortazioni che da ogni parte provengono all’uso dei mezzi pubblici.

Si tratta di un fatto grave, che potrebbe incidere sulle condizioni di vita di tanti cittadini folignati, ponendo addirittura a rischio la stessa conservazione del loro posto di lavoro, nel mezzo di una crisi economica sulla cui drammaticità è persino inutile soffermarsi.

Sulla base di quanto sopra esposto, il sottoscritto chiede che, previa deliberazione dell’assoluta urgenza, il Consiglio Comunale adotti immediatamente la seguente mozione: il Consiglio Comunale, esprimendo apprezzamento e comprensione ai tanti lavoratori che ogni mattina devono lasciare Foligno per raggiungere lontane sedi di lavoro.

Impegna, inoltre, il Sindaco e la Giunta:

1.a verificare i programmi di Trenitalia Spa riguardo alla tratta ferroviaria Foligno-Roma, con particolare riferimento alle fasce orarie 6-9 e 18.30-20.30;

2. ad adoperarsi presso Trenitalia S.pa., il Ministero dei Trasporti, i parlamentari umbri, la Regione Umbria e ogni altra istituzione competente per impedire un ridimensionamento del servizio ferroviario che aggravi i disagi dei tanti pendolari che ogni giorno da Foligno sono costretti a recarsi a Roma per svolgere il proprio lavoro.
 

Torna su
PerugiaToday è in caricamento