rotate-mobile
Politica

Verso le elezioni, il Partito Democratico lavora sui candidati: i papabili

I nomi e i rumor sulle scelte dei democratici per le elezioni del 25 settembre

La strada verso il 25 settembre, giorno delle elezioni, è ancora lunga. Ma il tempo corre. E corre veloce. In più l'Umbria con il referendum ha rimediato un taglio della rappresentanza in Parlamento: sette posti in meno da giocarsi alle urne. Sul piatto, adesso, ci sono tre poltrone al Senato (una col maggioritario e due con il proporzionale) e sei alla Camera (due col maggioritario e quattro con il proporzionale).

Il segretario del Partito Democratico dell'Umbria, Tommaso Bori, non molti giorni fa ha detto: "Alla segreteria nazionale porteremo una proposta all’altezza delle grandi sfide che ci attendono, guardando alle competenze e ai contenuti, rispettando la pluralità che fa del Pd una grande casa democratica e la territorialità che sostiene rappresentatività e radicamento". Ma la strada è lunga, le elezioni sono nazionali e tutto può cambiare in un attimo. Almeno fino al 22 agosto. Poi i nomi saranno incisi sulla pietra. 

Intanto però ci sono i rumor, le soffiate, le idee e i papabili. I ben informati danno Anna Ascani capolista al proporzionale alla Camera (nella quota riservata al Nazionale). Sempre per il proporzionale i segretari di Perugia e Terni, Sauro Cristofani e Pierluigi Spinelli, sarebbero in pole per il primo posto nella lista del Senato e per il secondo posto in quella della Camera. E avanti. Per il maggioritario, nel collegio Umbria 2 della Camera, si vociferano i nomi dei Giacomo Chiodini (sindaco di Magione), Sandro Pasquali (sindaco di Passignano sul Trasimeno) e Cristian Betti (sindaco di Corciano).
Per l'Umbria 1, invece, tra i papabili ci sarebbero Francesco De Rebotti (ex sindaco di Narni), Damiano Bernardini (sindaco di Baschi) e Federico Gori (sindaco di Montecchio). Tra i papabili per il Senato, collegio unico per tutta l'Umbria, ci sarebbero Massimiliano Presciutti (sindaco di Gualdo), Daniele Morici (consigliere a Montefalco), Maria Grazia Proietti (ex presidente dell'assemblea comunale del Pd di Terni e attività della Comunità di Sant'Egidio) e Maria Elisabetta Mascio (già candidata alle suppletive). 

Tutto questo al netto delle logiche di coalizione e di accordi elettorali dal nazionale in giù. Ma c'è tempo (neanche troppo per la verità). Tic, tac. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verso le elezioni, il Partito Democratico lavora sui candidati: i papabili

PerugiaToday è in caricamento