menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, parla la presidente della Regione Umbria: "Serve un miliardo di euro per salvare l'economia"

La Governatrice in consiglio regionale: "Serve un intervento choc del Governo e dell'Europa"

“Una situazione mai affrontata prima”. La presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, fa il punto sull'emergenza coronavirus in consiglio regionale. “La nostra Regione subirà le conseguenze di tutto questo in maniera molto forte – ha spiegato - . Serve una manovra di inversione di tendenza. Ciò che conta è la rapidità di azione. E' il momento dell'unità nazionale”. 

VIDEO Coronavirus in Umbria, il punto della situazione: parla la presidente Tesei

L'incubo è il collasso dell'economia: “Abbiamo bisogno di linee certe dal Governo, non soggette a interpretazione. Ma posso assicurarvi che l'Umbria è tornata a far sentire la propria voce sul tavolo nazionale. La priorità è la sicurezza sanitaria nazionale, ma l'economia rischia la paralisi. La Regione Umbria farà la sua parte, con le poche risorse che ha: cassa integrazione in deroga da 21,5 milioni. Rimodulazione dei fondi comunitari, sblocco degli avanzi vincolati, fondo speciale per linee finanziarie alle imprese. Subito dopo la crisi, con risorse già stanziate, avvieremo un poderoso piano di comunicazione internazionale per il rilancio del turismo e con esso di tutte le attività connesse”.

Coronavirus, l'assessore Coletto al consiglio regionale: "Al 10 marzo in Umbria i contagiati sono 37: nove casi in più"

E ancora: “Questa crisi non può essere affrontata con pochi milioni messi sul tavolo dalla Regione Umbria. Serve un miliardo di risorse, risorse che vanno messe in campo subito. Questo è un appello di tutti i governatori delle Regioni per dare risposte certe e immediate alle imprese del territorio. Questi provvedimenti devono andare di pari passo con i provvedimenti sanitari e con l'aumento delle risorse per il sistema sanitario”. Per dirla in breve: “Serve un intervento choc del Governo e dell'Europa”.

Dobbiamo attrezzarci a superare tre mesi di crollo: sperando che siano solo 3"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento