Coronavirus, l'Umbria nel tiro incrociato del Tg1 e del ministro Boccia, Caparvi non ci sta: "Gravissimo attacco"

Secondo il deputato leghista "l'Umbria non è una regione da cui stare lontani ed è a basso rischio"

Il segretario della Lega Umbria e deputato Virginio Caparvi se la prende con il Tg1 per aver messo la regione ancora una volta tra quelle a rischio Covid19, sulla base del contestato rapporto stilato dall'Istituto superiore per la sanità e Ministero della salute.

"Ennesimo attacco del Tg1 all'Umbria. Dipingerla ancora una volta come una regione a medio, anziché basso rischio Covid, attraverso deduzioni prive di ogni evidenza scientifica, significa fare disinformazione - dice Caparvi - Una superficialità grave e insistente che sta penalizzando commercianti, operatori turistici e il sistema produttivo umbro in generale. Presenterò nelle prossime ore un'interrogazione in commissione di Vigilanza Rai. L'Umbria non è una regione da cui stare lontani. La Lega Umbria si farà sentire".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Parlandoa Mattino cinque, il ministro degli affari regionali, Francesco Boccia, ha ribadito, utilizzando lo stesso contestato rapporti che per la mobilità interregionale "dipenderà dalle condizioni della regione. Se è una regione a basso rischio, probabilmente sarà consentito lo spostamento dal 3 giugno. Oggi le regioni italiane sono tutte a basso rischio e tre a medio rischio, ma parliamo di dati che abbiamo alle spalle. Spero che la settimana prossima diventino tutte a basso rischio". Tra le regioni a medio rischio si continua ad inserire l'Umbria, quando i dati sanitari dicono l'esatto contrario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aste giudiziarie, l'occasione per "rifarsi" l'auto: dall'audi Q2 praticamente nuova alla Mercedes a 50 euro

  • Covid19, parte l'indagine sierologica a Perugia: Istat seleziona cittadini, occhio al numero telefonico

  • Perugia, incendio alla Biondi recuperi: vigili del fuoco in azione, nube nera in cielo

  • Coronavirus, la Usl Umbria 2: "Quattro nuovi casi di positività", tamponi ai familiari

  • La Usl Umbria 1 vende 24 auto, come fare un'offerta per partecipare all'asta

  • Scontro tra auto a Umbertide: morte due persone, un'altra è rimasta ferita

Torna su
PerugiaToday è in caricamento