rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Politica

Coronavirus, il decreto 'Cura Italia' pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Ma fa già discutere...

Dopo le proteste di Federconsumatori è stata la governatrice umbra Tesei a lanciare un grido di allarme, ritenendo le misure del Governo insufficienti

Dopo la firma nella notte di Sergio Mattarella, presidente della Repubblica, il decreto legge 17 marzo 2020 n.18 - ribattezzato 'Cura italia' è stato pubblicato in Gazzetta ufficiale (in edizione straordinaria) ed è quindi in vigore. Un decreto da 25 miliardi, una vera e propria manovra economica, che contiene 'misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all'emergenza epidemiologica da Covid-19.

Coronavirus, il decreto 'Cura Italia' in versione integrale

Il 'Cura Italia' si divide su quattro fronti principali: sostegno all’occupazione e ai lavoratori per la difesa del lavoro e del reddito; supporto al credito per famiglie e micro, piccole e medie imprese, tramite il sistema bancario e l’utilizzo del fondo centrale di garanzia; sospensione degli obblighi di versamento per tributi e contributi nonché di altri adempimenti fiscali ed incentivi fiscali per la sanificazione dei luoghi di lavoro e premi ai dipendenti che restano in servizio; finanziamento e altre misure per il potenziamento del Sistema sanitario nazionale, della Protezione civile e degli altri soggetti pubblici impegnati sul fronte dell’emergenza.

Coronavirus, il decreto 'CuraItalia': provvedimenti per famiglie, imprese e autonomi

Un decreto che in Umbria, dopo le proteste di Federconsumatori, ha suscitato anche quella di Donattella Tesei: "Così non si riparte. Decreto insufficiente e non condiviso", ha detto la governatirice al termine del consiglio regionale più difficile della storia dell'Umbria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il decreto 'Cura Italia' pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Ma fa già discutere...

PerugiaToday è in caricamento