Politica

Il Movimento 5 Stelle va all'attacco della Marini: "Regimetto umbro, dimettiti subito!"

La richiesta porta la firma del capogruppo regionale del Movimento 5 Stelle, Andrea Liberati, che ha indetto una conferenza stampa che si è svolta questa mattina di fronte a Palazzo Cesaroni

"La Regione è 'regimetto umbro' che dura da 40 anni e con la presidente Marini tutto è rimasto invariato": l'accusa porta la firma del capogruppo regionale del Movimento 5 Stelle, Andrea Liberati, che ha indetto una conferenza stampa che si è svolta questa mattina di fronte a Palazzo Cesaroni. Obiettivo: chiedere le dimissioni alla Marini. 

“Qualcuno percepirà doppie e triple pensioni, non sempre lavorando, come è evidente nel caso dei consiglieri in aspettativa. Tutto questo a carico dello Stato. Siamo alla seconda interrogazione che abbiamo presentato su questo argomento che però viene cassata e non inserita all'ordine del giorno dell'Assemblea legislativa”. 

LA RISPOSTA DEGLI UFFICI PRO-MARINI: "ECCO PERCHE' E' TUTTO REGOLARE"

Nel corso dell'incontro, durante il quale sono stati esposti cartelli sulla “questione morale” e contro le “doppie e triple pensioni”, i consiglieri Andrea Liberati a Maria Grazia Carbonari hanno anche rilevato “il conflitto di interessi della presidente della Giunta, Catiuscia Marini, relativamente al suo incarico di dirigente, in aspettativa, di Legacoop. Abbiamo chiesto all'Ufficio di presidenza dell'Assemblea di valutare se esiste l'incompatibilità. Come minimo la presidente Marini dovrà dimettersi da Legacoop, e vi assicuro che lo farà. Andremo poi a verificare le delibere di Giunta in cui lei non si è astenuta ma anzi ha votato, pur trattandosi di note che sono arrivate in Giunta da parte di Legacoop”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Movimento 5 Stelle va all'attacco della Marini: "Regimetto umbro, dimettiti subito!"

PerugiaToday è in caricamento