Università di Perugia, due nuovi corsi di laurea magistrale: Scienze della Terra per la Gestione dei Rischi e dell'Ambiente e Geology for Energy Resources

l corso di laurea magistrale in “Scienze della Terra per la Gestione dei Rischi e dell'Ambiente”, spiegano dall'Università di Perugia, si articolerà in due curricula, “Geologia Applicata alla Salvaguardia e alla Pianificazione del Territorio” e “Geosciences for Environmental Sustainability”, quest’ultimo erogato interamente in lingua inglese

A partire dall’Anno Accademico 2020-2021, i due corsi di laurea magistrale in Geologia dell’Università di Perugia, "saranno radicalmente rinnovati, con contenuti che raccolgono le pressanti sfide del momento, quali la sostenibilità ambientale, la salvaguardia del territorio e la pianificazione territoriale, la gestione e lo sfruttamento sostenibile delle georisorse, i cambiamenti globali (Global Change) e la transizione energetica. I nuovi percorsi didattici mirano a formare nuove generazioni di Geologi, che siano in grado di affrontare in modo concreto tali problemi e che possano avere maggiore possibilità di occupazione".

Il corso di laurea magistrale in “Scienze della Terra per la Gestione dei Rischi e dell'Ambiente”, spiegano dall'Università di Perugia, si articolerà in due curricula, “Geologia Applicata alla Salvaguardia e alla Pianificazione del Territorio” e “Geosciences for Environmental Sustainability”, quest’ultimo erogato interamente in lingua inglese.

Il primo curriculum "fornirà una formazione culturale e tecnico-professionale tipica ed esclusiva della figura del “Geologo applicato”, necessaria a supporto della realizzazione delle opere ingegneristiche, per il reperimento e il corretto utilizzo delle risorse geologiche (con particolare riguardo alle acque sotterranee), per la valutazione dei rischi geologici (soprattutto idrogeologico) e per la realizzazione di cartografia geologica e geotematica".

Il secondo curriculum "fornirà un’approfondita panoramica dei processi geologici, finalizzata alla comprensione e alla mitigazione dei rischi associati ai cambiamenti del nostro pianeta (Global Change). I corsi saranno mirati alla valutazione dei rischi geologici (soprattutto sismico, vulcanico e geoambientale), nonché al rischio antropico e all’individuazione e utilizzo sostenibile delle georisorse (rinnovabili e non) e dei geomateriali, compreso il loro riutilizzo nell’ottica di un’economia circolare".

Il corso di laurea magistrale in Geology for Energy Resources, invece, "mira a fornire un'approfondita e specializzata formazione su argomenti relativi alle Scienze della Terra e alla loro applicazione all'esplorazione e alla produzione di energia. In questi anni si sta assistendo ad una fase di transizione energetica protesa alla ricerca di fonti energetiche alternative ai combustibili fossili. In questo quadro il Corso in Geology for Energy Resources (erogato interamente in lingua inglese) offrirà allo studente conoscenze e strumenti innovativi, necessari oltre che per l'esplorazione e la produzione di idrocarburi anche per ulteriori applicazioni geologiche, come la ricerca di fonti rinnovabili quali l’energia geotermica, lo stoccaggio di gas naturale e CO2 e in generale lo sfruttamento razionale e sostenibile delle georisorse. Il Corso inoltre è strutturato in stretta collaborazione con Eni-ECU (Eni Corporate University), che svolgerà un ruolo di ponte tra il mondo accademico e quello dell’industria".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In questo anno accademico, sottolineanno dall'università, "i corsi saranno erogati in modalità blended, potranno quindi essere seguiti sia in presenza, mettendo in campo tutte le norme e procedure anti-Covid, sia in modalità e-learning (sincrona e asincrona, mediante la piattaforma Unistudium), per consentire di seguire le lezioni anche a studenti lavoratori e studenti stranieri di varie parti del mondo, con fusi orari diversi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il buono postale regalato dalla nonna è scaduto e non pagabile, la nipote vince la causa

  • Perugia-Ancona, incidente tra auto e camion: muore 30enne

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Occhio allo smishing, la nuova truffa svuota conto corrente: basta rispondere ad un sms

  • Fiera dei Morti, il Comune di Perugia pubblica l'avviso per gli operatori

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 settembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento