Domenica, 17 Ottobre 2021
Attualità

In arrivo 900 campane del vetro per 113mila cittadini, a Perugia la racconta differenziata raggiunge il 71%

Oltre all’implementazione della raccolta monomateriale del vetro a campane, è previsto l'adeguamento alle direttive europee dei colori assegnati alla raccolta differenziata: carta e cartone sarà il blu, plastica e metalli il giallo e il vetro, verde

Un ulteriore passo in avanti nella raccolta differenziata in città. In particolare nelle frazioni di Perugia, dove sarà attivato a partire da dicembre la raccolta del vetro con campane stradali in grado di coprire un’utenza di 13mila abitanti.

Una novità messa in campo da Gesenu (a Perugia la raccolta differenziata si attesta intorno al 71%) dato che l’attuale raccolta, organizzata con contenitori domiciliari per la raccolta congiunta di vetro, plastica e metalli, non permette di valorizzare al meglio il materiale vetroso. Per adeguarsi alle direttive europee dei colori assegnati alla differenziata, il colore di carta e cartone sarà il blu, quello di plastica e metalli il giallo e il vetro nelle campane stradali di colore verde. Una specifica campagna comunicativa è stata già attivata proprio a supporto dello start-up del nuovo servizio, attraverso l’invio di lettere informative alle utenze interessate dal progetto contenenti la “nuova” guida pratica alla corretta differenziazione dei rifiuti ed il pieghevole tecnico illustrativo dei servizi introdotti. Inoltre sarà anche attivata una campagna social e web dedicata e il personale opportunamente formato passerà presso tutte le utenze per sostituire gli adesivi dei contenitori e adeguarli ai nuovi colori.

Ulteriore sforzo sarà profuso nella comunicazione diretta alle Utenze Non Domestiche, attraverso la campagna “Siete di coccio” nei territori che approcciano a questi importanti cambi di servizio. La campagna si rivolge in particolare alle attività commerciali HoReCa e punta a dirimere i dubbi circa la corretta separazione del vetro dagli altri materiali “falsi amici del vetro”, quali ad esempio il pirex.

“L’attivazione della raccolta monomateriale ci aiuterà, senza dubbio, a migliorare la qualità della raccolta differenziata –ha detto l’assessore all’Ambiente, Otello Numerini.- Il Comune di Perugia ha una percentuale del tutto apprezzabile di raccolta differenziata, pari al 71%, un traguardo importante a livello regionale”.

Vincenzo Piro, dirigente dell’Area Smart City del Comune, ha sottolineato come “l’incidenza del vetro nella nostra raccolta oggi ha un’incidenza del 3%, corrispondente a 1.500 tonnellate di vetro monomateriale recuperato. Sappiamo, però, che abbiamo un quantitativo disponibile, derivante dalla separazione del multimateriale, di 3 o 4 volte superiore, che significa circa 8.000 tonnellate possibili, con un miglioramento quindi della capacità di recupero dei materiali, con i vantaggi economici che ne derivano”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In arrivo 900 campane del vetro per 113mila cittadini, a Perugia la racconta differenziata raggiunge il 71%

PerugiaToday è in caricamento