rotate-mobile
Volley

Bartoccini Fortinfissi Perugia, niente da fare a Villorba: Conegliano si impone 3-0

Partita a senso unico al PalaVerde: qualche rimpianto per il secondo set, ma le magliette nere non riescono a competere. Melli: "Espresso il nostro gioco solo a tratti"

Già condannata dai pronostici la Bartoccini Fortinfissi Perugia esce senza punti dal PalaVerde di Villorba e resta in piena zona retrocessione. Troppo superiore la corazzata Prosecco Doc Imoco Volley Conegliano e lo ha dimostrato soprattutto nel primo e nel terzo set, dove ha letteralmente maramaldeggiato ma la prova delle magliette nere si è rivelata chiaramente insufficiente, seppure al cospetto delle campionesse di tutto. Anche le cifre stanno a testimoniare questo: ha provato a far qualcosa di più Valentina Diouf con 9 punti, ma è decisamente troppo poco. Tradotto in termini di risultato Conegliano ha vinto prevedibilmente 3-0 in appena un'ora e dieci di partita e il calendario non aiuta certamente le umbre, attese nel prossimo turno sul campo di Monza. 

LA PARTITA - Cristofani in avvio manda in campo la seguente formazione: Bongaerts-Diop, Melli-Havelkova,l’ex Melandri con Nwakalor al centro, libero Sirressi. La partenza è di chiara marca gialloblù perchè Plummer e De Kruijf (importante il suo apporto a muro) fanno subito capire le loro intenzione (6-2). Egonu (6 punti nel set, 71% in attacco) inizia a forzare al servizio e Conegliano fa il vuoto (12-5). Sarà sempre l'azzurra ad allungare ancora (19-10), mentre è Plummer a chiudere con un nettissimo 25-13.

Partenza lanciata di Conegliano anche nel secondo set (5-2) a cui prova a contrapporsi Diop. Vuchkova ci mette il muro (17-13) e la strada sembra già tracciata ma Perugia ha una reazione di orgoglio che, complice anche alcuni errori delle venete, permette il riavvicinamento con Melli (20-19). D'ora in avanti è botta e risposta: Plummer riporta a +2 le pantere, ma Bauer riesce a pareggiare (20-20). Ancora Vuchkova mura bene e regala due set point a Conegliano (24-22): sfrutta il secondo Egonu con un attacco millimetrico. 25-23 e partita messa pressochè in ghiaccio.

Non c'è storia nel terzo parziale: De Kruijf lancia subito un primo segnale (4-1) e Plummer in pratica mette il sigillo definitivo (14-5). Il vantaggio, assai corposo, verrà gestito senza alcuna difficoltà fino all'altisonante 25-13 che chiude definitivamente le ostilità. Perugia perde dunque con il massimo scarto e dovrà lavorare duro soprattutto dal punto di vista di un morale che non deve certo essere dei migliori.

LE PAROLE DEI PROTAGONISTI - A commentare questa sconfitta è Giulia Melli: "Era sicuramente una gara difficile da interpretare, siamo riuscite ad esprimere il nostro gioco solo in alcuni tratti. Abbiamo commesso tanti errori gratuiti nel primo e terzo set dove non siamo riuscite ad attaccare al meglio ed abbiamo avuto qualche problema di troppo in ricezione. Nel secondo set invece siamo riuscite a limitarli e difendendo anche qualche pallone in più siamo rimaste vicino a loro fino alla fine, poi ovviamente hanno fatto vedere tutte le loro qualità, quando vogliono vincere iniziano a giocare sulle linee a tutta forza ed è quasi impossibile ricostruire del gioco, però quando siamo riuscite a rigiocarli abbiamo fatto vedere dei bei colpi anche noi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bartoccini Fortinfissi Perugia, niente da fare a Villorba: Conegliano si impone 3-0

PerugiaToday è in caricamento