rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Volley Pian di Massiano

Superlega, Lorenzetti commenta le prove dei giocatori della Sir impegnati con le nazionali

Il tecnico bianconero sta seguendo da spettatore interessato l’attività internazionale che vede coinvolti molti di quelli che saranno suoi atleti la prossima stagione. “Io reputo un plus avere dei nazionali in rosa. Noi ne abbiamo abbastanza, li vediamo in campo spesso, questo vuol dire che sono protagonisti e che stanno bene fisicamente e possiamo solo esserne contenti”

In questo periodo di pausa dall’attività dei club è spettatore interessato del volley internazionale. Il personaggio in questione è Angelo Lorenzetti, nuovo tecnico della Sir Safety Perugia che sta preparando il lavoro per la prossima stagione dei Block Devils e che, al tempo stesso, segue con particolare attenzione l’evolversi dei tornei estivi, nello specifico adesso soprattutto la Vnl, riservati alle nazionali che vedono in campo molti dei suoi prossimi giocatori.

Dalla fresca vittoria ottenuta stamattina dall’Italia contro il Brasile (in campo tre bianconeri, Giannelli, Russo e Flavio) parte una disamina generale.

“Beh, siamo tutti in primis tifosi azzurri - spiega Lorenzetti - e quindi possiamo solo essere soddisfatti della nostra nazionale capace di giocare contro il Brasile una gara di sostanza e di imporre, dopo il primo set, il proprio ritmo di gioco. Il tutto con una bella prova anche dei due nostri giocatori Giannelli e Russo, Simone penso abbia gestito molto bene l’attacco azzurro. In generale penso che sia difficile fare dei riferimenti individuali in una Vnl dove le squadre sono in piena preparazione e dove gli staff tecnici ruotano e provano spesso giocatori e sestetti diversi. Per dire, Herrera sta giocando bene con la sua squadra che sta crescendo per tornare nel posto che le compete e che aveva alcuni anni fa, ma che al tempo stesso fornisce prestazioni spesso altalenanti. Per questo motivo la cosa importante è che i nostri ragazzi siano in nazionale, noi ne abbiamo abbastanza, speriamo che anche Held rientri nel gruppo che farà le Universiadi. Li vediamo in campo spesso, questo vuol dire che sono protagonisti e che stanno bene fisicamente e possiamo solo esserne contenti. Come andranno gestiti quando rientreranno nel club? Beh, per prima cosa questa è la pallavolo di adesso ed io reputo un plus avere dei nazionali in rosa nonostante la possibilità di dover affrontare qualche difficoltà nel primo periodo della stagione, cosa che tra l’altro non è detta. In più, con il calendario che vede un’attività per le nazionali così ampia, il lavoro che i ragazzi faranno in questi mesi sarà molto importante per loro e per il club, anche perché rientreranno in gruppo con noi a ridosso dell’inizio della stagione”.

Ad un grandissimo esperto di pallavolo come Lorenzetti non si può non chiedere un pronostico sulla Vnl entrata nella parte caldissima. Angelo la vede così.

“Fare un pronostico è decisamente complicato proprio in funzione, come dicevo prima, delle diverse preparazioni delle squadre. Un commento che si può certamente fare fino a questo punto è che alcune squadre, come Giappone e Stati Uniti, hanno fatto vedere già un alto livello di gioco. Sono contento che in particolare il Giappone faccia bene perché significa che la continuità del lavoro paga. Blain è da molti anni sulla loro panchina, prima si parlava di una realtà che era, diciamo così, un po’ ai margini rispetto alle prime, invece adesso giocare contro il Giappone è veramente complicato. Per il resto penso che alla fine ci saranno a giocarsela sempre le solite grandi nazionali e come sempre non conterà essere il più forte, ma il più bravo in quel momento lì. Ed ovviamente speriamo che i nostri ragazzi per prima cosa la conquistino in questi giorni e che poi possano fare una grande Final Eight”.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Superlega, Lorenzetti commenta le prove dei giocatori della Sir impegnati con le nazionali

PerugiaToday è in caricamento