rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Volley Pian di Massiano

Euro2023 maschile, l'Italia regala al pubblico di Perugia uno spettacolo indimenticabile

In un PalaBarton quasi completamente esaurito una pur volenterosa Estonia non ha scampo. Seconda vittoria su due per gli azzurri che domani sera si giocano con la Serbia una buona fetta di primato

L'attesa era tutta per loro. Il pubblico di Perugia non aveva mai avuto il privilegio di vedersi esibire la nazionale maschile, per giunta con i titoli europeo e mondiale in saccoccia, e questa prima volta è stata un successo strepitoso. Erano quasi 3500 gli spettatori che hanno affollato il PalaBarton per il secondo impegno degli uomini di Fefè De Giorgi di questo europeo, anche questo terminato con un successo in tre set. Vittima di turno l'Estonia, che comunque ha dimostrato di potersela giocare per alcuni tratti, ma non si possono non evidenziare i demeriti degli azzurri, che hanno denunciato come a Bologna alcune falle in ricezione. I tre punti però sono arrivati ed è quello che contava; bisogna tuttavia sistemare questi dettagli entro domani sera perchè il livello inizierà ad alzarsi inevitabilmente. 

I due bianconeri rispondono presente

A trascinare l'Italia è stato Yuri Romanò, 18 punti di cui 1 in battuta e 3 a muro con il 61% di efficacia offensiva, ma non potevano passare inosservate le prestazioni degli idoli di casa, ovvero Simone Giannelli e Roberto Russo. Per il capitano quattro sono i punti di cui 2 dai nove metri ed altrettanti a muro. Ancor più decisivo in quest'ultimo fondamentale, soprattutto nel complicato secondo set, l'apporto del centrale palermitano, capace di inchiodare l'avversario in ben 4 occasioni su 8 punti realizzati (c'è anche un ace per lui da mettere nel conto). Il Picciotto, così lo ha soprannominato Gino Sirci, sta attraversando davvero un grande momento di forma (il 50% di efficacia offensiva è un altro punto a suo favore) e attualmente è impossibile immaginarlo fuori dal sestetto base. 

Nell'altra sfida

E' a punteggio pieno anche la Serbia, che in quattro set nel pomeriggio ha regolato il Belgio (25-22, 18-25, 25-20, 25-20). Chi vincerà la supersfida di domani sera tra i balcanici e l'Italia (entrambe appaiate a quota 6 punti) avrà le maggiori possibilità di aggiudicarsi la vetta della Pool A.

Il tabellino

ESTONIA - ITALIA  0-3
Parziali: 17-25, 25-22, 19-25
ESTONIA: Tammearu 3, Tammemaa 4, Venno 15, Juhkami 7, Aganits 4, Vanker, Maar (libero 25%), Allik 1, Teppan 1, Keel, Aru 5. Non entrati: Treial, Tath, Vahter (libero). All. Rikberg
ITALIA: Russo 8, Romanò 18, Lavia 13, Galassi 7, Giannelli 4, Michieletto 3, Balaso (libero 35%), Scanferla (libero), Rinaldi 8. Non entrati: Sbertoli, Bottolo, Bovolenta, Sanguinetti, Mosca. All. De Giorgi
Durata set: 26', 33', 29'. Tot. 1 h e 29 min
LE CIFRE
Estonia: battute sbagliate 7, vincenti 5, ricezione 44% (perfetta 30%), attacco 44%, muri 4 (1 Tammearu, 2 Venno, 1 Aru), errori 4
Italia: bs 10, bv 8, ric 40% (perf. 21%), att 56%, mur 12 (2 Michieletto, 2 Giannelli, 1 Lavia, 3 Romanò, 4 Russo), err 4
NOTE: spettatori paganti 3452 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Euro2023 maschile, l'Italia regala al pubblico di Perugia uno spettacolo indimenticabile

PerugiaToday è in caricamento