Venerdì, 19 Luglio 2024
Volley Pian di Massiano

Superlega, tutta la Sir sul podio Europeo. Giannelli: "Un grande percorso"

Il capitano azzurro nonchè alzatore dei Block Devils è rientrato a Perugia per ricaricare le pile prima di rituffarsi nelle qualificazioni olimpiche. I compagni invece sono partiti con la quinta settimana di preparazione

L'Europeo maschile 2023 è andato in archivio due giorni fa con le finali di Roma. Il PalaEur ha accolto il meglio della pallavolo europea e non solo, con la Sir Susa Vim Perugia che la sua bella figura l'ha fatta eccome.

Tutti i giocatori bianconeri presenti in questa due giorni intensissima sono saliti sul podio: Wilfredo Leon e Kamil Semeniuk hanno conquistato l'oro regalando alla Polonia il secondo titolo europeo dopo ben quattordici anni di astinenza; Simone Giannelli e Roberto Russo si sono dovuti "accontentare" per così dire dell'argento, anche se sono andati a sbattere contro un avversario più forte; infine Gregor Ropret, che si è messo al collo il bronzo, malgrado abbia dovuto mancare la finalina per infortunio, e che con la sua Slovenia è riuscito a buttare giù dal podio i campioni olimpici della Francia. 

Tra le fila italiane c'è un po' di delusione per non essere riusciti a confermare la vittoria di due anni fa, ma tanto orgoglio per aver regalato un sogno ad un'intera nazione e aver lasciato dietro tanto entusiasmo in tutte le città in cui gli azzurri sono scesi in campo, vale a dire Bologna, Perugia, Ancona, Bari e appunto Roma. 

Tocca a Giannelli, rientrato a Perugia per qualche giorno di relax prima di affrontare le qualificazioni a Parigi 2024, tracciare un bilancio di questa avventura.

"È stato un bellissimo europeo, sono contento di averlo giocato qui in Italia, ringrazio tutte le città che ci hanno ospitato e tutti i tifosi che ci hanno sostenuto. Sono contento anche del percorso che abbiamo fatto. Ovvio, mi spiace aver perso la finale, ma siamo entrati in questo Europeo da campioni in carica e ne usciamo da vice campioni a dimostrazione del fatto che abbiamo saputo mantenere alto il nostro livello negli ultimi due anni con due finali consecutive dove noi eravamo lì come protagonisti. Stavolta la Polonia è stata più brava di noi ed ha meritato la vittoria".

Anche Perugia ha risposto bene all'appello: "In merito ai tre giorni che abbiamo vissuto al PalaBarton - continua Giannelli - sono stato molto contento per il pubblico di Perugia che ha potuto far vedere di cosa è capace ed ha potuto tifare gli azzurri e gli atleti che solitamente durante l’anno sono avversari. Sono stato anche contento di giocare a Perugia da capitano della nazionale e felice di aver rivisto tanti amici e tante persone che ci sostengono. Riguardo ai ragazzi, effettivamente siamo riusciti a portare a casa diverse medaglie ed è una bella cosa anche se devo dire che i giocatori di Perugia in questo Europeo sono stati un po’ sfortunati. Penso all’infortunio di Roby (Russo, ndr), che ha stretto i denti per la finale e lo ringrazio per questo, e penso a Greg (Ropret, ndr) che non ha potuto giocare la finale per il bronzo e mi è dispiaciuto un sacco".

L'estate con le nazionali per i giocatori della Sir non è certo finita. Oltre a Giannelli saranno Russo, Leon, Semeniuk, Ropret, Plotnytskyi, Herrera e Flavio a giocarsi dal 30 settembre all'8 ottobre il pass per la rassegna a cinque cerchi: "Saranno tutte partite toste. Adesso in questi giorni bisogna ricaricarsi e ripartire a tutto fuoco perché ci attende un appuntamento molto importante e molto difficile dal punto di vista tecnico. Dovremo spingere al massimo per cercare di raggiungere l’obiettivo".

La mente dei sostenitori bianconeri è rivolta alla metà di ottobre, quando la loro squadra sarà al completo: "Aspettiamo i nostri tifosi al palazzetto per ripartire per un nuovo viaggio tutti insieme nel quale, con umiltà e facendo un passo alla volta, daremo il massimo ogni giorno".

I Block Devils ripartono

Per gente che riposa, e giustamente, c'è anche gente che continua a lavorare. E' partita questa mattina, agli ordini di coach Angelo Lorenzetti, la quinta settimana di preparazione con doppia seduta e con lavoro sia fisico in sala pesi che tecnico sul campo centrale del PalaBarton. Tutti presenti i Block Devils attualmente a disposizione con il consueto prezioso contributo in questa fase dei ragazzi del settore giovanile bianconero. Per mercoledì 20 giugno alle ore 17 è in programma il primo allenamento congiunto della stagione, avversaria la Kemas Lamipel Santa Croce, formazione di serie A2 molto interessante e molto giovane, ma guidata in campo da due atleti di grande esperienza e qualità come gli ex azzurri Manuel Coscione, regista classe ’80, e Simone Parodi, schiacciatore classe ’86.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Superlega, tutta la Sir sul podio Europeo. Giannelli: "Un grande percorso"
PerugiaToday è in caricamento