Lunedì, 15 Luglio 2024
Volley Pian di Massiano

Superlega, la Sir alla prima battuta d'arresto. Colaci: "Dispiace, ma abbiamo lottato"

Il libero bianconero dopo la battuta d’arresto di ieri sera a Civitanova: “Sono comunque contento per il modo con cui siamo rimasti in campo. Da domani torniamo a lavorare e ci prepariamo al match di domenica con Modena”. Parla anche coach Lorenzetti: “Siamo andati a Civitanova a giocarcela, in un palazzetto difficile ed i ragazzi sono stati protagonisti. Dopo il terzo set potevamo affondare perché mancavano un po’ di risorse, invece sono restati attaccati alla partita”. Block Devils da domani al lavoro in vista della quarta giornata, la super sfida di domenica al PalaBarton contro Modena

Torna con un punto, la prima battuta d’arresto stagionale, ma anche tante buone indicazioni la Sir Susa Vima Perugia dalla trasferta di Civitanova per la terza giornata di Superlega.

Dopo oltre due ore e mezza di grande battaglia, i Block Devils sono usciti sconfitti al tie break dall’Eurosuole Forum contro la Cucine Lube nel remake della finale di Supercoppa. Il quinto set, dopo una girandola di emozioni, ha sorriso alla formazione di casa, per Lorenzetti ed i suoi ragazzi la consapevolezza di aver tenuto il campo con piglio e personalità e di essere sulla strada giusta per quello che riguarda la crescita come gruppo e come squadra. Squadra che tornerà al lavoro domani per iniziare la preparazione al prossimo turno di Superlega, la super sfida casalinga contro Modena per la quarta di campionato.

“Ieri era una competizione diversa, la Supercoppa la avevamo già dimenticata”, dice il senatore del gruppo bianconero Max Colaci.

“Ci dispiace aver perso, abbiamo comunque lottato e disputato tutto sommato una buona gara, forse con qualche errore di troppo e con un po’ di stanchezza, ma sicuramente giocando una gara molto intensa. Ripeto, spiace per il risultato, ma sono contento per il modo con cui siamo rimasti in campo. Da domani torniamo a lavorare e ci prepariamo al match di domenica con Modena, un’altra partita molto complicata contro una squadra che ha un valore altissimo e piena di campioni. E poi c’è Juantorena, un amico, un ragazzo che stimo e un giocatore che mi piace tantissimo. Quando giochi contro di lui è sempre difficile. Cercheremo di farci trovare pronti”.

“Siamo andati a Civitanova a giocarcela, in un palazzetto difficile ed i ragazzi sono stati protagonisti”, conferma coach Lorenzetti. “È chiaro che nella partita, così come nella finale di Supercoppa, ci sono anche delle inesattezze, ma i ragazzi sono stati sempre in partita. È stata una bella gara come lo è stata quella di Biella e sono orgoglioso dei ragazzi. È indiscutibile che ci siano stati degli errori, ci sono stati da ambo le parti con alti e bassi di tutte e due le squadre. Però i ragazzi, come ho detto, sono stati protagonisti, dopo il terzo set potevamo affondare perché mancavano un po’ di risorse, invece sono restati attaccati alla partita, siamo andati avanti anche nel tie break”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Superlega, la Sir alla prima battuta d'arresto. Colaci: "Dispiace, ma abbiamo lottato"
PerugiaToday è in caricamento