rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
PROVINCIA Deruta

Un pomeriggio da favola per i bambini nel centro storico di Deruta con giochi, fiabe, laboratori artistici e libri

L’evento, organizzato da Polis e Rete Lilliput, ha potuto contare sulla collaborazione di Nati per leggere, Nati per la musica, Le CreAmiche, Papaveri e Papere, Il Draghetto e il Comune di Deruta

Un pomeriggio dedicato all’infanzia, fatto di giochi, sport, manipolazione di argilla, colori e fiori, affabulazione, arte e letture animate per le vie del centro storico di Deruta.

Si è svolto a Deruta il “Festival del gioco e della cultura. Un pomeriggio da favola”, organizzato da Polis cooperativa sociale e Rete Lilliput, con il patrocinio del Comune di Deruta e la collaborazione di “Nati per leggere”, “Nati per la musica”, “Avis”, “Le CreAmiche”, il nido privato “Papaveri e Papere”, il nido comunale “Il Draghetto” che hanno proposto, nelle postazioni disseminate per il centro storico musica, letture, laboratori e spettacoli.

“L’evento è un ricordo di un’iniziativa del 2013, abbiamo voluto ricordare quella prima giornata dedicata ai bambini cui hanno fatto seguito altri eventi organizzati sul quella linea, il pomeriggio da favola è deidicato a tutti i bambini. Colgo l’occasione per ringraziare l’amministrazione comunale che ha accolto questo progetto e lo ha sostenuto”.

Ed è stato proprio il sindaco Michele Toniaccini ad aprire la manifestazione con “oggi è un bellissimo pomeriggio di sole e quindi noi vogliamo divertirci. Pronti, uno, due e tre: via al divertimento”.

L’evento ha potuto contare sull’intervento della pediatra Ida Mazzarino di “Nati per leggere” che ha illustrato un’ampia scelta di libri per bambini e parlato dell’importanza della lettura prenatale e nei primi mesi di vita. La pedagogista Roberta Prandi ha proposto un programma simili, ma collegato a “Nati per la musica”, illustrando l’importanza dell’ascolto e dello studio della musica, accompagnata da giovani musicisti, accompagnati da Mauro Branda.

Le operatrici dei nidi “Papaverie e papere” (associazione Angy) e de “Il Draghetto” (cooperativa Polis) hanno proposto dei laboratori artistici con l’utilizzo di elementi naturali e l’Avis di Deruta ha impegnato i bambini in giochi motori come la corse tra i birilli e gli ostacoli, il lancio del vortex e altri giochi.

L’educatore Cristiano Schiavolini ha proposto il laboratorio artistico “Tu che animale sei?” con i bambini impegnati a disegnare con gessetti policromi su cartapaglia il loro animale preferito.

“Le CreAmiche” hanno impegnato il bambini con il progetto di storie e colori, con la realizzazione di un album di disegni pieno di fiori, piante, giochi e divertimento.

Maria Rita Boccanera si è cimentata nell’ora delle storie con il teatro Kamishibai. Poco distante Lisa Bresciani, la fatina del borgo, ha intrattenuto i bambini con letture e coccole nel suo angolo delle fiabe.

In chiusura Mirko Revoyera ha proposto favole e racconti dell’Umbria, liberamente reinterpretati nello spettacolo “Tutti i bambini sono buoni cotti bene”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un pomeriggio da favola per i bambini nel centro storico di Deruta con giochi, fiabe, laboratori artistici e libri

PerugiaToday è in caricamento