Giovedì, 13 Maggio 2021
Politica

Natale, la Perugia pacifista e nonviolenta protesta contro le violenze di Aleppo in piazza Grande

Vigilia di Natale, piazza IV Novembre, ore 12. La risposta della Perugia nonviolenta alle stragi di Aleppo non poteva mancare. Manifestazione pacifista cui aderiscono l’Unicef (rappresentata dalla presidente del Comitato provinciale di Perugia Iva Catarinelli), La Fondazione Centro Studi “Aldo Capitini” (con l’ex presidente, il filosofo Claudio Francescaglia), la Biblioteca comunale di San Matteo degli Armeni (con Gabriele De Veris) e “Corsia OF”, Comitato coordinatore dei gruppi teatrali (“Centro residenze artistiche”) si sono dati appuntamento per gridare il loro NO persuaso a tutte le guerre e alle stragi che funestano questo sciagurato pianeta.

Per la componente attoriale di OF sono presenti due artiste, ampiamente emerse sulla scena teatrale locale e nazionale. Si tratta di Giulia Zeetti e Caterina Fiocchetti. A quest’ultima il compito di coordinare il “coro” di manifestanti, impegnati nella lettura di un passaggio dall’opera “Colloquio corale” del padre della nonviolenza Aldo Capitini, che di questa città costituisce la coscienza critica in termini di pacifismo.

“La mia nascita è quando dico un TU / Mentre aspetto, l’animo già tende. / Andando verso un TU, ho pensato gli universi. / Non intuisco dintorno similitudini pari a quando penso alle persone”. Queste e altre parole di umana solidarietà e di profonda riflessione sulla condivisione dell’avventura esistenziale volano alte. Nella piazza brillano i travertini candidi. Sulla cancellata della Fontana di Piazza è appeso uno stendardo che dice “Pace per Aleppo”. Lì accanto la bandiera della pace, portata in quel 1961 della prima Marcia, oscilla lieve al vento che soffia verso una società più liberata e fraterna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Natale, la Perugia pacifista e nonviolenta protesta contro le violenze di Aleppo in piazza Grande

PerugiaToday è in caricamento