Dall'entusiasmo al pessimismo cosmico: "Che succede all'aeroporto dell'Umbria?"

Forte preoccupazione sul destino della struttura umbra è stata espressa dal capogruppo di Fratelli d'Italia Marco Squarta. Chiesta audizione urgente dell'assessore ai trasporti

Che succede all'aeroporto di Perugia? Si è passati dai comunicati all'insegna del boom di rotte e di passeggeri, alle dimissioni "personali e immediati" dello storico presidente Mario Fagotti per arrivare alla notizia di oggi: ovvero il taglio dei voli Rynair da e per il capoluogo umbro. Il tutto avviene in un momento di grave stallo della Politica umbra dopo la crisi di Giunta che ha bloccato anche i lavori del consiglio regionale da due settimane. 

Forte preoccupazione sul destino della struttura umbra è stata espressa dal capogruppo di Fratelli d'Italia Marco Squarta che ha chiesto un'audizione urgente da parte dell'assessore ai trasporti Giuseppe Chianella: "Fino a poco tempo fa ci era stato detto dalla Giunta che la gestione dell'aeroporto era regolare e positiva, c'era grande ottimismo e si prospettava un futuro roseo. Ora apprendiamo invece dalla stampa che il presidente della società di gestione si è dimesso, lasciando intravedere problemi con la Regione Umbria e con la Giunta. Questo desta notevole preoccupazione, dato che si tratta di un oggettivo indebolimento delle potenzialità dello scalo che va ad aggravare la perdita dei collegamenti fino ad ora assicurati dal vettore low cost Ryanair, che sottraggono al S.Francesco di Assisi altre quattro rotte importanti”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Con un aeroporto depotenziato o da rilanciare, con una nuova classe dirigente, si temono contraccolpi negativi per il
turismo umbro". “Il preoccupante quadro dell'aeroporto – ha concluso il consigliere regionale – si innesta sulla paralisi completa dei lavori dell'Assemblea legislativa e sulla crisi di Giunta. Non vorrei che anche la scelta del
successore di Fagotti alla guida della Sase (che è una società partecipata della Regione) andasse a far parte della partita sulle nomine, che ha già causato tensioni all'interno del Partito democratico e abbastanza danni all'Umbria”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 18 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 16 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Flash | Ordinanza regionale della Tesei: alternanza lezioni a distanza e da casa per studenti delle Superiori

  • La Tesei firma l'ordinanza: scuola, mezzi pubblici, assembramenti centri commerciali, alcol e stop sale slot

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento