menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, i sindaci di Perugia e Terni elogiano la presidente Tesei: "L'Umbria è pronta ad aprire"

Romizi e Latini: "L’emergenza della pandemia è stata gestita in Umbria con azioni efficaci e tempestive, Regione protagonista nella trattativa con il governo"

Conto alla rovescia per il 18 maggio e appoggio politico. Il sindaco di Perugia e il sindaco di Terni insieme, a sostegno della presidente della Regione. Perché lunedì sarà il giorno della riapertura. E Romizi e Latini elogiano la Tesei: "L’emergenza della pandemia - scrivono su Facebook, in una nota unitaria - è stata gestita in Umbria con azioni efficaci e tempestive". Il governo regionale, dicono i primi cittadini, "è riuscito ad attuare misure immediate, soprattutto per coloro che appartengono alle categorie più fragili. Al tempo stesso la Regione Umbria non ha mai smesso di lavorare e di confrontarsi per programmare gli interventi necessari alla ripartenza".

E ancora, con i due sindaci che ripercorrono le tappe della trattativa con Conte: "L’Umbria  - scrivono - è stata la prima regione italiana a redigere ed inviare al Governo un proprio piano di riaperture delle attività economiche e produttive validato dal Comitato Tecnico Scientifico regionale, condiviso dalle parti sociali e corredato da protocolli di sicurezza per tutte le attività, il 30 aprile scorso. Il lavoro che ha portato alla redazione del piano è stato preceduto dall’accordo del 24 aprile, condiviso da associazioni datoriali di categoria e sindacati, su cinque linee guida per la riapertura in sicurezza dei luoghi di lavoro".

La Regione Umbria, spiegano nel post Facebook Romizi e Latini, "è stata ieri sera tra le regioni protagoniste della trattativa con il Governo dopo essersi lungamente confrontata con grande responsabilità istituzionale con il Governo stesso, rinunciando a facili fughe in avanti rappresentate da ordinanze potenzialmente illegittime. La trattativa di ieri ha consentito che il protocollo unico delle regioni diventasse il riferimento per la riapertura in sicurezza delle attività economiche e produttive di lunedì 18, superando i protocolli Inail inapplicabili per le imprese".

E il 18 maggio è praticamente arrivato: "L’Umbria è dunque pronta da lunedì a riaprire con propria ordinanza la stragrande maggioranza delle attività economiche con il protocollo di sicurezza unico delle regioni, non appena arriverà il dpcm del Governo. Un’ulteriore conferma dell’ottimo lavoro fin qui realizzato arriva oggi anche dalla ricerca effettuata dall’Università di Siena e dall’Istituto Affari Internazionali che indica Donatella Tesei tra i Goveratori più apprezzati in Italia per come hanno saputo gestire questa fase dell’emergenza".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento