Coronavirus, nuovo Dpcm in arrivo. Speranza: "Misure anti-Covid prorogate fino al 31 luglio"

Il ministro della Salute anticipa i contenuti del prossimo atto del governo per contrastare l'emergenza Covid-19: "C'è il rischio di contagi dall'estero, serve prudenza"

In arrivo un nuovo Dpcm, che sarà frimato nelle prossime ore ed entrerà in vigore alla mezzanotte, quando si entrerà nella data del 15 luglio 2020. "Le misure anti-Covid saranno prorogate fino al 31 luglio" ha intanto anticipato Roberto Speranza, ministro della Salute, nella comunicazione in Aula al Senato in cui ha illustrato i contenuti del Dpcm in arrivo.

Resterà dunque obbligatorio indossare la mascherina nei luoghi chiusi e rispettare i protocolli di sicurezza definiti per la riapertura dei luoghi di lavoro, mentre saranno ancora vietati gli assembramenti e verranno confermate le sanzioni penali per chi viola l'obbligo di quarantena. Si proseguirà inoltre anche con il divieto di ingresso o quarantena per chi arriva da Paesi extra Eu con controlli più stringenti su aeroporti, porti e luoghi di confine. "Questa ultima misura che ho adottato con mia ordinanza è direttamente correlata alla grave situazione di contagio in un numero crescente di aree nel mondo - ha detto lo stesso il ministro -. Non possiamo vanificare i sacrifici fatti dagli italiani in questi mesi ed è per questo che abbiamo scelto, ancora una volta, la linea della massima prudenza". Questo perché c'è "il rischio di importare il coronavirus da cittadini che vengono da fuori”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nessuna decisione è stata invece ancora presa riguardo la proroga dello stato di emergenza per l'Italia, argomento tema negli ultimi giorni di un serrato confronto tra forze di maggioranza e opposizione: "Dovrà riunirsi il Consiglio dei Ministri e penso che il Parlamento dovrà essere pienamente protagonista del percorso decisionale". Speranza ha poi definito come la "partita più importante" quella del ritorno sui banchi di scuola in presenza: "Altrimenti non potremo dire di essere veramente fuori dal lockdown".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il buono postale regalato dalla nonna è scaduto e non pagabile, la nipote vince la causa

  • Linea Verde Life fa tappa a Perugia ed elogia l’Antica Latteria di via Baglioni (le immagini)

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Occhio allo smishing, la nuova truffa svuota conto corrente: basta rispondere ad un sms

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 19 settembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento