menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, Conte e le date di riapertura: "Da lunedì torneremo a rivedere gli amici"

Il presidente del consiglio annuncia le date della Fase 2: "Affrontiamo un rischio calcolato"

"Stiamo affrontando un rischio calcolato, nella consapevolezza che la curva epidemiologica potrebbe tornare a salire". Il presidente del consiglio Giuseppe Conte annuncia le nuove date della Fase 2 e della ripartenza dell'Italia. "I nostri principi rimangono gli stessi: primo tra tutti la tutela della salute dei cittadini. Stiamo affrontando questo rischio  e dobbiamo accettarlo, altrimento non potremmo mai ripartire. Dovremmo aspettare la scoperta e la distribuzione del vaccino, non ce lo possiamo permettere. Altrimenti ci ritroveremmo un tessuto produttivo, sociale fortemente danneggiato". 

Da lunedì, spiega Conte, "riprende la vita sociale, riprendono gli incontri con gli amici". Da lunedì "non ci sarà più bisogno di utilizzare le autocertificazioni. Si potrà uscire di casa senza motivare gli spostamenti all’interno delle regioni. Le limitazioni permangono per chi ha sintomi, per chi è positivo al virus. Occorrerà rispettare la distanza di un metro ed indossare la mascherina sia al chiuso che all’aperto".

Per le attività economiche e sociali "riaprono i negozi di vendita al dettaglio, i servizi legati alla cura della persona, ristoranti, bar, gelaterie, pasticcerie, bar e stabilimenti balneari. Riprendono le celebrazioni liturgiche. Occorrerà comunque continuare rispettare le misure anticontagio. Ripartono gli allenamenti di sport di squadra ed i musei". Dal 25 maggio "riaprono palestre, piscine e centri sportivi. Dal 15 giugno teatri, cinema ed un ventaglio di offerte ludico ricreativo per i bambini. Servirà cautela ed attenzione da parte di tutti. Attenzione particolare anche nei confronti delle persone disabili. Stiamo procedendo alla riapertura delle attività economiche e produttive con prudenza e responsabilità. E’ un’emergenza sotto tutti i punti di vista. Ora dobbiamo correre e far correre l’economia del nostro paese".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Giro d'Italia 2021, tre tappe in Provincia di Perugia: "Disagi alla viabilità ripagati dalla visibilità offerta al nostro territorio"

Attualità

Coronavirus, Vaccine Day in Umbria: 5.387 dosi somministrate

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento