Coronavirus, Conte e le date di riapertura: "Da lunedì torneremo a rivedere gli amici"

Il presidente del consiglio annuncia le date della Fase 2: "Affrontiamo un rischio calcolato"

"Stiamo affrontando un rischio calcolato, nella consapevolezza che la curva epidemiologica potrebbe tornare a salire". Il presidente del consiglio Giuseppe Conte annuncia le nuove date della Fase 2 e della ripartenza dell'Italia. "I nostri principi rimangono gli stessi: primo tra tutti la tutela della salute dei cittadini. Stiamo affrontando questo rischio  e dobbiamo accettarlo, altrimento non potremmo mai ripartire. Dovremmo aspettare la scoperta e la distribuzione del vaccino, non ce lo possiamo permettere. Altrimenti ci ritroveremmo un tessuto produttivo, sociale fortemente danneggiato". 

Da lunedì, spiega Conte, "riprende la vita sociale, riprendono gli incontri con gli amici". Da lunedì "non ci sarà più bisogno di utilizzare le autocertificazioni. Si potrà uscire di casa senza motivare gli spostamenti all’interno delle regioni. Le limitazioni permangono per chi ha sintomi, per chi è positivo al virus. Occorrerà rispettare la distanza di un metro ed indossare la mascherina sia al chiuso che all’aperto".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per le attività economiche e sociali "riaprono i negozi di vendita al dettaglio, i servizi legati alla cura della persona, ristoranti, bar, gelaterie, pasticcerie, bar e stabilimenti balneari. Riprendono le celebrazioni liturgiche. Occorrerà comunque continuare rispettare le misure anticontagio. Ripartono gli allenamenti di sport di squadra ed i musei". Dal 25 maggio "riaprono palestre, piscine e centri sportivi. Dal 15 giugno teatri, cinema ed un ventaglio di offerte ludico ricreativo per i bambini. Servirà cautela ed attenzione da parte di tutti. Attenzione particolare anche nei confronti delle persone disabili. Stiamo procedendo alla riapertura delle attività economiche e produttive con prudenza e responsabilità. E’ un’emergenza sotto tutti i punti di vista. Ora dobbiamo correre e far correre l’economia del nostro paese".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il buono postale regalato dalla nonna è scaduto e non pagabile, la nipote vince la causa

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Occhio allo smishing, la nuova truffa svuota conto corrente: basta rispondere ad un sms

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Fiera dei Morti, il Comune di Perugia pubblica l'avviso per gli operatori

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 19 settembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento