rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
Formazione

"All’Itts ‘Volta’ di Perugia tutto l'anno è Festa dell’Europa"

La dirigente scolastica Fabiana Cruciani ha raccontato tutti i progetti europei della scuola

 “Non una sola giornata, ma un intero anno scolastico all’insegna dell’Europa per offrire a studenti e insegnanti la possibilità vivere momenti di cittadinanza attiva in dimensione europea”. Così la dirigente scolastica dell’Istituto tecnico tecnologico statale (Itts) ‘Alessandro Volta’ di Perugia, Fabiana Cruciani, ha ricordato i progetti portati avanti dalla sua scuola in occasione della Festa dell’Europa, celebrata il 9 maggio con diverse iniziative in tutti gli Stati membri dell’Unione europea.

“Tanti i progetti di partenariato su temi di grande attualità hanno visto una ripartenza delle attività dopo la pandemia – ha spiegato Cruciani –. Alcuni di questi sono importanti progetti di divulgazione del sapere scientifico in ambito scolastico, come ‘Ancient Greek Technology and future STEM Education’, che pone al centro il ruolo critico della scienza nell’educazione e nella società, con Italia e Grecia paesi partner; ‘EUREKArt: Communicating European Science Research Knowledge through Arts’, un innovativo progetto educativo Erasmus+ sviluppato per promuovere e aumentare nella società il sapere scientifico tra gli studenti di età compresa tra i 12 e i 16 anni, i cui partner provengono da Spagna, Italia, Croazia e Grecia; ‘Europe drives together programmed to the target - development and production of a programmable vehicle in the context of robotic’, progetto che riguarda la disciplina di robotica e vede coinvolti Belgio, Germania, Italia, Polonia, Turchia e Ungheria e si concluderà ad agosto 2024”.

Andando indietro di qualche mese, a marzo, il Volta ha ospitato l’evento finale del progetto ‘Integrating immigrants into society through innovative approaches in education’, che ha visto coinvolti Polonia, Romania, Macedonia, Turchia e Italia.

“Il tema della migrazione è uno dei più attuali e difficile da capire e gestire – ha detto Cruciani –. La scuola ha il dovere di fermarsi a riflettere sulle cause di un fenomeno così diffuso e di trovare delle possibili soluzioni”.

Altra nuova e importante esperienza è stata l’attività di Job Shadowing con il dirigente scolastico Thomas Grad della Staatliche Berufsschule di Weißenburg (Germania), ospite del Volta dal 27 al 31 marzo. Grad entrando direttamente nella nostra scuola ha potuto conoscere il modello educativo del Volta percorrendone gli spazi durante le lezioni, vedendone le aule e i laboratori, partecipando alle attività e osservando come la dirigente Cruciani dirige, appunto, la scuola.

“Lo scambio professionale tra Thomas Grad e la nostra dirigente – hanno raccontato i docenti della scuola – è stata l’occasione per condividere buone pratiche in campo professionale e culturale. Un’iniziativa che ha offerto l'opportunità di scoperta di affinità nella concezione di scuola come comunità di apprendimento in una prospettiva di collaborazione futura tra le due realtà scolastiche. Con un evento straordinario sull’esempio e il modello dei club TED-Ed, la nostra scuola ha organizzato un evento dal titolo Beyond the Borders presso l’Oratorio di Santa Cecilia, alla presenza della dirigente Cruciani e del vicesindaco di Perugia Gianluca Tuteri”. Ma non è finita qui perché l’istituto Volta ha portato avanti anche il progetto ‘Echoes from the future. TED-Ed for Erasmus’, che si è concentrato sull’importanza di diffondere ‘idee di valore’ per aiutare i giovani a comunicare in modo efficace attraverso la pratica del ‘public speaking’. A partire dagli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030, il progetto promuove la cittadinanza globale, il pensiero critico e le idee innovative. I paesi partner sono Italia, Austria, Belgio e Germania.

“Va inoltre detto che attualmente una nostra delegazione formata da 6 studenti e 2 insegnanti – ha spiegato Cruciani – si trovano in una scuola in Spagna (Malaga) nell’ambito dell’Accreditamento Erasmus+. La Festa dell’Europa, inoltre, è stata condivisa dal 2 al 6 maggio tra i partner del progetto  ‘European Challengers to save Climate’, quindi Slovacchia, Portogallo e Turchia, presenti a Perugia per l’evento finale di un progetto su un tema estremamente attuale e mondiale che coinvolge tutti e ci interroga sulle possibili scelte per salvare il nostro pianeta, e due scuole importanti di Grecia (Mitylene) e Portogallo (Arouca) presenti al Volta per uno scambio nell’ambito del progetto di Accreditamento  Erasmus+, che avevano a loro volta ospitato studenti del ‘Volta’ nei mesi di febbraio e marzo del corrente anno scolastico. Le delegazioni di studenti e insegnanti hanno ricavato nei rispettivi piani delle attività alcuni momenti di condivisione, una bella occasione per celebrare la pace e l’unità per una Festa dell’Europa e affermare che “insieme è più bello’”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"All’Itts ‘Volta’ di Perugia tutto l'anno è Festa dell’Europa"

PerugiaToday è in caricamento