menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terremoto, Castelluccio distrutta e "sola": il bestiame sarà portato via con la transumanza

I mezzi del soccorso alpino, insieme alla protezione civile, hanno raggiunto con i fuoristrada su di una mulattiera il borgo distrutto. Proposta agli allevatori un luogo alternativo sicuro per passare l'inverno e far avviare la ricostruzione

Castelluccio, o meglio quello che ne rimane dopo la distruzione del terremoto, è ancora isolato se si vuole raggiungere il piccolo borgo attraverso la strada provinciale. Per spezzare questo isolamento, la Protezione Civile e il Soccorso Alpino, hanno dovuto percorrere con dei fuoristrada una sorta di mulattiera tutta sassi e buche. C'è voluto un'ora ma alla fine è stato possibile raggiungere le sei famiglie (in tutto 15 persone) che vivono in tenda e continuano a portare avanti gli allevamenti di pecore, bovini e cavalli. 

Gli allevatori hanno accettato la proposta di trasferirsi in un luogo sicuro, meno isolato, dove avranno a disposizione delle strutture per poter alloggiare il bestiame continuando così la propria attività. La mandria da spostare è composta da 600 pecore, 100 bovini e una quarantina di cavalli. Le greggi saranno portate via da Castelluccio con la tradizionale transumanza mentre il resto con dei camion per il bestiame. 

Nelle prossime ore verranno definiti i dettagli e anche gli ultimi abitanti rimasti in paese potranno essere alloggiati altrove. L'obiettivo è quello di accelerare tutte le operazioni necessarie per dare la migliore assistenza a tutti gli abitanti prima che si aggravino le condizioni climatiche con la stagione invernale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La giornata è stata proficua anche per risolvere le problematiche relative ad elettricità ed acqua. Della colonna mobile hanno infatti fatto parte anche tecnici dell'Enel, che hanno provveduto agli allacci necessari, mentre con Vus-Valle Umbra Servizi si è verificata la questione degli allacci dell'acqua (domani, 2 novembre, la Vus vi provvederà; ndr), non tanto per gli abitanti rimasti ai quali è stata portata con i soccorsi quotidiani, ma per abbeverare gli animali finché non saranno messi al sicuro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento