Spray urticante nei corridoi del Pieralli, nove ragazzi in ospedale per lesioni

L'episodio intorno alle 11. Sul posto 118 e Carabinieri. Sui social la reazione degli studenti

Ricreazione molto movimentata al Liceo Pieralli, a piazzale Anna Frank, a causa della liberazione nei corridoi di spray urticante. Alcune ragazze si sono sentite male, altri studenti sono stati colpiti dalla lacrimazione indotta dalla sostanze. E subito il pensiero è andato alla tragedia di Corinaldo.

Sul posto sono intervenuti i Carabinieri e personale del 118. Secondo una prima ricostruzione lo spray urticante è stato rilasciato al primo piano della scuola, nei pressi dei distributori automatici. Subito alcuni ragazzi che erano andati a prendere la merenda o una bevanda si sono sentiti male, accusando malori e lacrimazione.

La centrale operativa del 118, attivata immediatamente, con richieste di soccorso per alcuni malori accusati da giovani studenti dell’Istituto Pieralli di piazzale Anna Frank ha inviato i sanitari con tre autoambulanze per trasferire al Pronto soccorso studenti che accusavano disturbi respiratori e bruciore agli occhi.

Al momento sono stati trasportati in ospedale cinque giovani pazienti, in codice verde. Le condizione degli studenti, come informa una nota dell’ospedale, non sono gravi, al momento si trovano in osservazione presso la struttura del Pronto soccorso del Santa Maria della Misericordia.

I Carabinieri hanno provveduto ad effettuare controlli e perquisizioni per individuare i responsabili dell’accaduto (la scuola è frequentata da studenti minorenni e maggiorenni).

Sui social si è subito scatenata la reazione dei ragazzi, con meme che mischiano eventi dello stesso tenore con quanto accaduto a scuola.

Il personale sanitario del 118 ha trasportato in ospedale sette studenti, ragazze e ragazzi tra i 14 e il 17 ani, mentre altri  due sono stati accompagnati al Pronto soccorso dai genitori, contattati dagli stessi ragazzi e dai docenti. Le loro condizioni non destano preoccupazione, sono stati medicati dai medici di primo intervento, coordinati dal responsabile della struttura Paolo Groff, che ha ribadito che “il liquido irritante ha provocato lesioni superficiali agli occhi”. Due dei nove studenti sono già stati dimessi, gli altri lo saranno molto probamente entro la serata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo e freddo, prima nevicata dell'inverno 2019: il bollettino e le aree che saranno imbiancate

  • Inchiesta anti-ndrangheta a Perugia, tutti i nomi degli arrestati e fermati in Calabria e in Umbria

  • Aereo guasto atterra e si schianta, morti e feriti: la super esercitazione all'Aeroporto di Perugia

  • Si perde nella palude per inseguire un animale, cane salvato dai vigili del fuoco

  • Lungo la Pievaiola scontro tra tre auto all'ora di cena: mezzi distrutti, feriti

  • L'Albero sull'acqua supera quota 8mila. E anche Forbes ne parla

Torna su
PerugiaToday è in caricamento