rotate-mobile
Cronaca Centro Storico / Piazza Danti

Piazza Danti, arrestato straniero per spaccio: espulso per direttissima

Un tunisino è stato sorpreso a spacciare del fumo nella centralissima Piazza Danti. Per questo l'arrestato è stato accompagnato alla frontiera per essere espulso

Un tunisino è stato sorpreso a spacciare del fumo nella centralissima Piazza Danti. Per questo l'arrestato è stato accompagnato alla frontiera per essere espulso.

Si tratta di M.A., nato il 13 giugno 1989, in Italia senza fissa dimora. Nel corso di un servizio antidroga, svolto sabato nel centro storico cittadino, nell’area di Piazza Danti e vie limitrofe, gli operanti si posizionavano in più punti privilegiati da cui osservare l’arrivo di clienti ed i conseguenti episodi di spaccio.

Deve precisarsi che che nella piazza erano già presenti numerosi magrebini: alle ore 16.00 circa, due degli agenti impegnati nell’operazione notavano sopraggiungere, in Via Ulisse Rocchi, due magrebini insieme ad un uomo, proveniente dalla Toscana e successivamente identificato. I tre si fermavano all’altezza della traversa di via delle Cantine.

Uno dei due magrebini si allontanava subito risalendo lungo via Ulisse Rocchi mentre l’altro entrava in Via delle Cantine: l’italiano restava in attesa sul posto. Dopo pochi attimi, il magrebino che era entrato in Via delle Cantine, poi identificato per il M.A., faceva ritorno e consegnava al cliente una stecca di hashish ricevendo in cambio del denaro.

Subito dopo lo scambio, l’italiano si allontanava fino in Piazza Danti e saliva a bordo di una Citroen C3, posteggiata sulla piazza davanti al cinema “Turreno”, dove veniva fermato da altra pattuglia operante. All’atto del controllo, l’acquirente consegnava spontaneamente agli operanti lo stupefacente, 2 grammi di fumo.

Anche M.A., subito dopo la cessione, si allontanava in direzione Piazza Danti, per poi recarsi in Piazza IV Novembre sulle scale del Duomo, da dove si allontanava subito facendo inizialmente perdere le proprie tracce. Venivano, però, immediatamente attivate ininterrotte ricerche in tutte le vie del centro storico, fin quando lo stesso, un’ora dopo circa, veniva rintracciato all’interno di un esercizio pubblico in Corso Garibaldi. Il cliente, una volta escusso, dichiarava di essere giunto a Perugia nel pomeriggio proprio nell’intento di acquistare dell’hashish da magrebini nella zona di Piazza Danti, come già fatto in precedenti occasioni.

Sulle scale del Duomo incontrava due di questi ai quali si avvicinava chiedendo loro del “fumo”. Uno dei due lo invitava a seguirli lungo Via U. Rocchi fin quando, giunti all’altezza di Via delle Cantine, a seguito della sua richiesta per un corrispondente di 20 euro, uno di loro si allontanava e prelevava lo stupefacente nascosto sotto la serranda di una porta, per poi tornare indietro e consegnarglielo dietro pagamento della somma pattuita.

Infine il cliente riconosceva M.A. nel frattempo trasportato presso gli Uffici accompagnato dagli operanti che l’avevano nel frattempo rintracciato, riconoscendolo senza dubbio alcuno come colui dal quale aveva poco prima acquistato lo stupefacente.

L’arrestato veniva immediatamente liberato al fine di essere accompagnato alla frontiera in data odierna.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza Danti, arrestato straniero per spaccio: espulso per direttissima

PerugiaToday è in caricamento