Castel Ritaldi, sequestrato impianto fotovoltaico: 8 indagati

Il Gip di Spoleto ha disposto il sequestro di un impianto fotovoltaico nella zona di Castel Ritaldi. In tutto sono indagate otto persone tra imprenditori e dipendenti pubblici

Sequestrato un impianto fotovoltaico della potenza di 2 megawatt a Castel Ritaldi, dopo la richiesta della Procura della Repubblica di Spoleto seguita alle indagini dei carabinieri del N.O.E. di Perugia.

L’impianto in questione, secondo quanto riferito dall'Ansa, occupa una superficie complessiva di circa 50.000 metri quadrati. Inoltre 8 persone, tra imprenditori, tecnici e dipendenti pubblici, sono state indagate per i reati di abuso d’ufficio e violazioni alle leggi urbanistiche in relazione al Decreto sulle fonti rinnovabili nonché al Testo Unico Ambientale per carenza di valutazione di impatto ambientale.



 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assembramenti e risse in centro e Fontivegge, ordinanza Romizi: chiusura anticipata locali e obbligo mascherine

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino del 18 maggio: nessun nuovo caso, aumentano ancora i guariti

  • Coronavirus in Umbria, la mappa del contagio al 19 maggio: tutti i dati comune per comune

  • Contrordine da Roma, dalle 13 siamo una regione a rischio basso, quindi virtuosa. Ora nel mirino: la Valle d'Aosta

  • Coronavirus e movida violenta a Castel del Piano, in venti ubriachi al bar e scoppia la rissa: quattro arresti

  • Continua la campagna anti-Umbria sui contagi, ma il bollettino smentisce tutti: zero contagiati anche oggi, zero morti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento